Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 09:46
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Crisi di governo, Mastella pronto a salvare Conte: “I responsabili ci sono e sono più di quello che s’immagina. Farò un partito per strutturarli”

Immagine di copertina

Crisi di governo, Mastella in soccorso di Conte: “I responsabili ci sono”

“I responsabili ci sono, farò un partito per strutturarli”: parola di Clemente Mastella, che sarebbe al lavoro, dunque, per salvare il governo Conte dalla crisi.

In un’intervista all’Adnkronos, infatti, l’ex ministro, ora sindaco di Benevento, afferma: “La crisi di governo c’è, è innegabile, non si può sostenere il contrario. Subito dopo la crisi intendo far partire un’iniziativa per recuperare vecchi amici e nuovi contributi, quelli che sono interessati”.

“Al 2% ci arriverò pure io, anche se non ho una rappresentanza parlamentare come quella di Renzi” aggiunge Mastella, la cui moglie, Sandra Lonardo, eletta al Senato con Forza Italia, già da alcuni mesi sostiene il governo Conte bis dopo essere passata al gruppo misto.

L’obiettivo di Mastella, quindi, sarebbe quello di raggruppare alcuni senatori in un partito che possa sostenere il governo Conte.

Un “governo Conte-Mastella” l’ha definito Matteo Renzi nel corso di un’intervista a Cartabianca, in cui ha commentato le indiscrezioni che vorrebbero appunto l’ex ministro pronto a sostenere il premier in Senato con un gruppo di responsabili.

“Non posso prevedere quale sia la conclusione della crisi di governo – ha affermato ancora Mastella – Posso però assicurare che i responsabili ci sono e sarebbero molti di più di quelli che si possa immaginare, come del resto si è già visto nelle votazioni che si sono tenute in Parlamento, se ci fosse un’iniziativa seria sul piano politico che li possa tenere insieme. Non puoi tenere in piedi un gruppetto di persone solo in Parlamento, se non hai un radicamento nelle realtà locali”.

Sono almeno 8 i senatori che servirebbero a Conte per uscire indenne dalla crisi. “Un gruppo di parlamentari – spiega l’ex leader dell’Udeur – dà l’idea di un’iniziativa ‘usa e getta’ e nessuna persona seria vuole essere ‘usa e getta’. Per questo ho intenzione di fare un’iniziativa politica, insieme a altri, per rimettere in piedi una realtà che parta dalle esigenze locali e arrivi fino in Parlamento, fino a Roma. Qualche parlamentare pronto già c’è. La metteremo a fuoco quando sarà il momento. Non si possono lasciare soli quelli che, responsabilmente, appunto, vogliono dare una mano”.

Per fare questo, però, secondo Mastella “occorre fare qualcosa di strutturato, non puoi utilizzare la paura delle elezioni per dire state con me”.

L’ex ministro, poi, spiega che: “La mia sarà un’iniziativa politica autonoma, che intendo fare a prescindere dalle contingenze della crisi di governo. Sarà un’iniziativa politica che partirà dalla realtà del territorio, a cominciare dal Mezzogiorno”.

Leggi anche: 1. “Incapace”, “Pensa solo a se stesso”: il durissimo scontro tra Renzi e il premier Conte / 2. Il Cdm approva il Recovery Plan. Le ministre di Italia Viva si astengono: duro scontro con Conte sul Mes / 3. I 3 scenari che trasformano Giuseppe Conte in Giovanna d’Arco / 4. Il bluff è finito: Conte smaschera Renzi e lo mette spalle al muro

Ti potrebbe interessare
Politica / Conte: “Mi candiderò a Politiche. Entrerò in Parlamento dalla porta principale”
Politica / Berlusconi strizza l’occhio al M5S: “Ha dato voce a disagio reale che merita rispetto”
Politica / I sindacati si spaccano: Cgil e Uil proclamano lo sciopero generale, la Cisl non aderisce
Ti potrebbe interessare
Politica / Conte: “Mi candiderò a Politiche. Entrerò in Parlamento dalla porta principale”
Politica / Berlusconi strizza l’occhio al M5S: “Ha dato voce a disagio reale che merita rispetto”
Politica / I sindacati si spaccano: Cgil e Uil proclamano lo sciopero generale, la Cisl non aderisce
Opinioni / Il PD è davvero pronto a un bagno di sangue in nome di Giuseppe Conte? (di S. Mentana)
Politica / Calenda pronto a sfidare Conte nel collegio di Roma 1: “I 5 Stelle hanno devastato la Capitale”
Politica / Renzi: “Se il Pd candida Conte a Roma lo farà senza di noi. È un seggio parlamentare, non un banco a rotelle”
Politica / Monti: “Gli italiani? Hanno uno scarso livello di preparazione. Mia frase sull’informazione e il Covid infelice”
Politica / Quirinale, stop di Forza Italia a Draghi: “Se va al Colle si vota”. Ipotesi Cartabia prima donna premier
Politica / Draghi e i giovani: dialoghi sul futuro
Politica / Renzi perde pezzi: il senatore Grimani lascia Italia Viva per il gruppo Misto