Covid ultime 24h
casi +16.974
deceduti +380
tamponi +319.633
terapie intensive -73

Draghi al vertice Ue chiede di accelerare sui vaccini e invoca la linea dura per le aziende inadempienti

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 25 Feb. 2021 alle 20:32
189
Immagine di copertina

Covid, Draghi al Consiglio Ue: “Accelerare sui vaccini, no scuse da aziende”

Bisogna accelerare sulla distribuzione e sull’inoculazione dei vaccini Covid e usare il pugno di ferro contro quelle aziende farmaceutiche che non adempiono alle obbligazioni previste dai contratti: sono queste, a quanto si apprende, le richieste fatte dal premier italiano Mario Draghi nel corso del Consiglio Ue, il primo da presidente del Consiglio.

Sulle vaccinazioni anti-Covid “occorre andare più veloce” ha sollecitato Draghi, il quale ha aggiunto che, “alla luce della recente letteratura scientifica”, c’è la possibilità di “dare priorità alle prime dosi”.

Secondo il premier, comunque, quelle aziende che non rispettano gli impegni presi, non dovrebbero essere scusate. Sull’esempio di Usa e Regno Unito, che tengono per loro i vaccini, Draghi ha anche chiesto perché l’Ue non faccia altrettanto.

Il presidente del Consiglio, inoltre, ha espresso il sostegno allo strumento Covax per condividere il vaccino anti-Covid con i Paesi a basso reddito ma ha anche fatto notare che non è il momento di fare donazioni in Ue per una questione di credibilità nei confronti dei cittadini europei visti i ritardi nelle vaccinazioni.

I leader europei, comunque, hanno convenuto che serve un maggiore sforzo per aumentare le capacità di produzione dei vaccini e, se fosse necessario, anche di adeguare i sieri alle nuove varianti.

Leggi anche: 1. Bologna rischia l’arancione scuro: paura per il terzo picco Covid / 2. Salvini: “Lockdown a Pasqua irrispettoso”. Zingaretti gli risponde: “Continua a sbagliare” / 3. Come leggere i dati Covid: ricoveri in aumento nella maggior parte delle Regioni

4. La mia pandemia (di Selvaggia Lucarelli) / 5. Terapie intensive piene e 5mila nuovi casi in una settimana: a Brescia torna l’incubo Covid / 6. Nuovo Dpcm: slittano le riaperture di bar, ristoranti, palestre e piscine. Lockdown mirati nelle zone a rischio

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

189
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.