Covid ultime 24h
casi +15.199
deceduti +127
tamponi +177.848
terapie intensive +56

Sorpresa, il primo post di Salvini oggi non è sul Coronavirus

Di TPI
Pubblicato il 1 Feb. 2020 alle 10:49 Aggiornato il 1 Feb. 2020 alle 10:50
299
Immagine di copertina
Matteo Salvini

Dopo aver insistito per giorni sul Coronavirus, attaccando pesantemente il governo e inondando le sue pagine social di post, Matteo Salvini stamattina si concede una “pausa”.

Almeno per adesso, non sono ancora apparsi commenti sulla pagina Facebook del leader della Lega che abbiano a che fare con il virus proveniente dalla Cina.

Salvini, va precisato, ha in realtà fissato in testa alla sua pagina Facebook un post sul Coronavirus risalente a ieri, venerdì 31 gennaio, che resta dunque il primo contenuto che viene visualizzato dagli utenti.

Oggi, tuttavia, l’ex ministro dell’Interno ha dato il buongiorno ai suoi follower occupandosi d’altro. Nello specifico, Salvini ha postato un video della trasmissione di Rete 4 “Stasera Italia”, in cui un imprenditore denuncia il fatto di dover pagare troppe tasse e di essere costretto, per questo motivo, a indebitarsi.

Salvini commenta il servizio con toni indignati, chiamando in causa le responsabilità e le priorità del governo M5s-PD: “Siamo alla follia: indebitarsi per poter pagare le tasse… Ma si può??? Ma per il Pd la prorità dell’Italia è cancellare i decreti Sicurezza…”.

Insomma, non manca nemmeno stamattina il consueto attacco all’esecutivo giallorosso, ma il mirino, almeno per qualche ora, si sposta dal Coronavirus ai temi delle tasse e del lavoro (senza far mancare un riferimento ai decreti sicurezza).

Vedremo se nel resto della giornata Salvini tirerà nuovamente fuori il virus cinese o si concentrerà, dopo diversi giorni, su altro.

Oggi il ministro della Salute Roberto Speranza ha replicato agli attacchi del leader della Lega sul Coronavirus: “Abbiamo agito con la massima serietà, il massimo rigore” e “io non faccio polemica su una vicenda come questa. Non è il momento di dividersi tra maggioranza e opposizione, per vincere la sfida bisogna stare uniti”. “Siamo un grande Paese e non dobbiamo avere paura”, ribadisce su Repubblica Speranza: si affronta il virus “come fosse la peste o il colera”.

Leggi anche:

Salvini interviene sul coronavirus: le sue richieste per evitare il contagio in Italia | VIDEO

299
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.