Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:24
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Coronavirus, la fake news del figlio di Renzi che gioca a calcio con gli amici violando la quarantena | VIDEO

Sui social è diventato virale un filmato che mostrerebbe uno dei figli dell'ex premier giocare con i suoi amici violando le disposizioni anti Covid-19. L'ex premier replica: "Storia infamante, denuncio"

Coronavirus, la fake news del figlio di Renzi che gioca a calcio con gli amici violando la quarantena | VIDEO

Il figlio di Renzi viola le disposizioni anti Coronavirus giocando tutti i giorni a calcio con i suoi amici, i quali vengono prelevati dalle rispettive abitazioni dalla scorta dell’ex presidente del Consiglio: è questo in estrema sintesi il contenuto di un video, divenuto virale sui social, che si è rivelato essere una fake news. Il filmato, che circola dalla serata di martedì 2 aprile e che ha ricevuto migliaia di commenti e condivisioni, mostra alcune persone che giocano all’interno di un giardino privato. Secondo l’autore del filmato, un vicino dell’ex premier, il video mostra “il figlio del Sen. Renzi che tutti i giorni gioca a calcio coi suoi amici nel campo di casa sua. Gli amici vengono prelevati dalle loro abitazioni dalle auto della scorta di Renzi”.

Niente di più falso. Le uniche cose vere contenute nel video sono che quella è sì l’abitazione privata di Renzi e che uno dei protagonisti ripresi nel filmato è effettivamente il figlio del fondatore di Italia Viva. Ma gli altri protagonisti non sono gli “amici del ragazzo prelevati dalla scorta”, ma bensì lo stesso Renzi, la moglie Agnese e gli altri due figli della coppia, Emanuele ed Ester. “Siamo noi cinque, una famiglia che sta vivendo una quarantena e che avendo la fortuna di avere un giardino è fuori, nel giardino, nel rispetto di tutte le regole” dichiara Renzi in una nota audio diffusa per smentire la veridicità del video e al tempo stesso denunciare una “storia che ancora una volta infama e inquina”. Di seguito, la nota audio con la quale Renzi smentisce la fake news e annuncia una querela in sede civile e penale contro l’autore del video.

Fake news sul figlio di Renzi, la replica dell’ex premier: “Storia che infama”

Leggi anche: 1. Coronavirus, Matteo Renzi a TPI: “Non mi rimangio nulla, la pandemia rischia di diventare carestia” / 2. Coronavirus, Renzi parla di “riaprire l’Italia”. Ma gli scienziati si oppongono: “Follia”. Calenda: “Poco serio”

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO 
Ti potrebbe interessare
Politica / Copisteria Montecitorio: salasso a sei zeri in atti parlamentari
Politica / Scontro tra Salvini e Gelmini sulle critiche a Berlusconi
Cronaca / Giorgio Napolitano operato a Roma
Ti potrebbe interessare
Politica / Copisteria Montecitorio: salasso a sei zeri in atti parlamentari
Politica / Scontro tra Salvini e Gelmini sulle critiche a Berlusconi
Cronaca / Giorgio Napolitano operato a Roma
Politica / Berlusconi: “L’Europa convinca Kiev ad accettare le richieste di Putin”
Politica / Pnrr, l’agenda degli incontri di Cingolani con i lobbisti scompare dal sito: “Serve più trasparenza”
Politica / “I partiti non fanno più politica”: la storica intervista di Berlinguer a Scalfari sulla Questione Morale
Politica / “Vestito inappropriato”: cronista allontanata da Montecitorio. Poi le scuse: “È stato un errore”
Politica / Segreti di Stato: il buco nero della direttiva Draghi sui dossier Nato
Politica / D’Alema a TPI: “Nel pensiero di Berlinguer la sinistra può trovare le risposte ai problemi di oggi”
Politica / Facciamo eleggere: la campagna per le amministrative del Forum Disuguaglianze e Diversità. “Sosteniamo chi si batte per giustizia sociale e ambientale”