Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 21:38
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Chi può votare su Rousseau? Come votano i big del Movimento? Tutto quello che c’è da sapere

Immagine di copertina

Chi può votare su Rousseau? Come votano i big del Movimento? Oggi è il grande giorno del voto sul governo con il Pd e gli iscritti al M5s sono chiamati a esprimere la loro preferenza sulla piattaforma dalle 8 alle 19. A questo link tutte le notizie in tempo reale della giornata del voto di oggi, 3 settembre 2019.

Le sorti del governo italiano, del Conte bis, a cui da alcuni giorni sta lavorando il premier uscente, dopo aver ricevuto l’incarico dal capo dello Stato Sergio Mattarella, sono appese al volere di qualche decina di migliaia di iscritti. Anche nel caso del contratto di governo con la Lega, nel 2018, la parola andò agli iscritti, che approvò la strategia del M5s con il 94 per cento dei voti a favore. In quel caso il quesito era stato posto in maniera diversa rispetto a oggi, senza menzionare la Lega e con il voto Sì prima di quello No nel form sul sito.

Il quesito di oggi recita: “Sei d’accordo che il Movimento 5 Stelle faccia partire un Governo, insieme al Partito Democratico, presieduto da Giuseppe Conte?”. Nel maggio 2019, il quesito che avrebbe portato all’alleanza con Matteo Salvini, chiedeva solo il via libera al M5s per far partire “contratto del governo del cambiamento”.

Intanto i big del M5s, in primis Di Maio e Patuanelli, hanno sottolineato a più riprese che il voto della base sarà tenuto in considerazione senza se e senza ma, e se gli iscritti voteranno contro, il premier incaricato Conte non dovrà far altro che rimettere il suo mandato nelle mani del presidente Mattarella.

Cosa succede se gli iscritti M5s bocciano il governo col Pd sulla piattaforma Rousseau

Piattaforma Rousseau: cos’è e come si vota?

Come votano su Rousseau i big del Movimento?

La maggior parte dei principali parlamentari del Movimento Cinque Stelle voterà a favore del governo col Pd. Su Facebook e Twitter in molti hanno fatto appello ai propri elettori e follower chiamandoli “alle armi” per votare Sì. Tra loro ci sono Manlio Di Stefano, Carlo Sibilia, Francesco D’Uva, Alberto Airola, Mario Giarrusso, e molti altri esponenti.

Fuori dal coro troviamo invece Gianluigi Paragone, che ha affidato il suo No alla canzone di Vasco, il quale gli ha risposto per le rime, intimandogli di non usare le sue canzoni per veicolare i suoi messaggi politici. A votare No è anche Davide Barillari, consigliere regionale del Lazio, che sta all’opposizione di Zingaretti in regione.

Non è chiaro invece per cosa voterà Di Battista, che ha detto di non voler dichiarare la sua preferenza. Di Battista non ha mai visto di buon occhio, fin dall’inizio della trattativa, l’accordo con i dem.

Chi può votare e come ci si iscrive

Nelle giornate di voto sono in tanti a chiedersi chi può votare su Rousseau. La risposta è semplice: alla piattaforma possono accedere solo gli iscritti all’Associazione MoVimento 5 Stelle con documento d’identità certificato. Ma il giorno del voto hanno diritto a esprimersi solo coloro sono iscritti da almeno 6 mesi. Si può votare solo con documento certificato, come previsto dallo Statuto del M5s.

Hanno diritto al voto 115.372 persone iscritte, pari a poco più dell’un per cento dei quasi 11 milioni di elettori che hanno scelto il Movimento 5 Stelle alle Elezioni Politiche del 4 marzo 2018.

Ad esprimersi su Rousseau sono comunque sempre molti meno pentastellati rispetto agli aventi diritto. I votanti di recente non sono mai stati più di 52mila.

Ma come ci si iscrive al Movimento Cinque Stelle?

Per iscriversi al MoVimento 5 Stelle si deve necessariamente essere cittadini italiani, di maggiore età, che non risultino aderenti o comunque esponenti di altri partiti politici e/o di associazioni in contrasto con gli obiettivi dichiarati del M5s.

Per iscriversi al Movimento è necessario inserire il proprio documento di identità, dichiarare la propria adesione allo Statuto del M5s e rispettarne le previsioni. Bisogna inoltre aderire al Codice Etico e autorizzare il trattamento dei propri dati personali, anche sensibili.

Chi si iscrive oggi ha diritto a votare sulla piattaforma Rousseau soltanto tra sei mesi, per evitare di falsare eventuali votazioni delicate, come nel caso del voto sul governo giallo-rosso.

Ti potrebbe interessare
Politica / Letta: "Con Draghi il Pd cresce e la Lega perde"
Opinioni / Da Calenda ai renziani: quelli che non vivono senza parlare male del Pd (di G. Cavalli)
Politica / Salvini: "Ho prenotato il vaccino il 28 giugno, ma ho un processo"
Ti potrebbe interessare
Politica / Letta: "Con Draghi il Pd cresce e la Lega perde"
Opinioni / Da Calenda ai renziani: quelli che non vivono senza parlare male del Pd (di G. Cavalli)
Politica / Salvini: "Ho prenotato il vaccino il 28 giugno, ma ho un processo"
Politica / Ora è ufficiale: Augusto Minzolini è il nuovo direttore del Giornale
Politica / Minacce alla libraia che si è rifiutata di vendere la biografia di Giorgia Meloni: ora è sotto protezione
Politica / Toninelli si vaccina e attacca Figliuolo. Critiche sui social
Politica / Torino, flop alle primarie del centrosinistra: meno di 12mila ai gazebo. Vince il dem Stefano Lo Russo
Politica / Il nuovo M5S di Conte: segreteria coi nominati. Doppio mandato: deroga ai "meritevoli"
Esteri / Vertice tra Biden e Draghi al G7: "Europeismo e atlantismo nostri pilastri
Opinioni / L’irritazione di Palazzo Chigi per la visita di Grillo all’ambasciatore cinese: ecco perché Conte ha dato forfait