Me
HomePolitica

Piattaforma Rousseau: cos’è e come si vota? Quesito sul governo Pd-M5s

Gli iscritti al M5s domani, 3 settembre, votano sull'ipotesi di un governo con il Pd. Ecco come funziona la piattaforma

Di Laura Melissari
Pubblicato il 2 Set. 2019 alle 08:25 Aggiornato il 10 Gen. 2020 alle 20:26
Immagine di copertina

Piattaforma Rousseau: cos’è e come si vota? Quesito sul governo Pd-M5s

Martedì 3 settembre gli iscritti alla piattaforma Rousseau sono chiamati a esprimersi sul governo M5s-Pd guidato da Giuseppe Conte, che ancora prima di nascere sta incontrando numerose difficoltà. Ad annunciarlo è un post sul blog delle Stelle di domenica 1 settembre. Cosa diranno gli iscritti sul Conte bis? Si opporranno a un esecutivo insieme al Pd, come temono in molti? O si atterranno alle linee dei vertici del Movimento? Le risposte a queste domande arriveranno domani, 3 settembre, una volta che il voto sulla piattaforma Rousseau sarà concluso. Ma che cos’è la piattaforma Rousseau? Come si vota? E chi può votare? Qui tutto quello che c’è da sapere

Voto su Rousseau di martedì 3 settembre

La votazione sulla piattaforma Rousseau sul governo M5S-Pd è prevista per martedì 3 settembre dalle 9 alle 18. Gli iscritti dovranno votare il quesito: “Sei d’accordo che il MoVimento 5 Stelle faccia partire un Governo, insieme al Partito Democratico, presieduto da Giuseppe Conte?”.

Sul blog delle Stelle si legge: “I gruppi parlamentari del MoVimento 5 Stelle hanno un ruolo importante e stanno lavorando intensamente in questi giorni per definire un possibile programma di governo, nell’esclusivo interesse degli italiani, poi la parola passerà agli iscritti certificati della piattaforma Rousseau e ci atterremo, com’è ovvio, alla loro decisione”.

Che cos’è la piattaforma Rousseau

La piattaforma Rousseau è il sistema operativo del Movimento 5 Stelle, attraverso cui viene gestita la partecipazione degli iscritti. Si tratta del luogo attraverso cui i membri del Movimento possono votare sia la scelta delle liste elettorali che singoli quesiti sulla politica del Movimento. Solo gli iscritti al Movimento possono partecipare attivamente.

La piattaforma è stata ideata da Gianroberto Casaleggio e da suo figlio Davide, ed è stata lanciata ufficialmente nell’aprile del 2016, lo stesso giorno della morte di Gianroberto Casaleggio, cofondatore del MoVimento 5 Stelle.

Sono tante le funzioni per le quali la piattaforma viene utilizzata: vi è la partecipazione alla scrittura di leggi (nazionali, regionali ed europee); votazione di liste elettorali o temi proposti; fund raising, il cosiddetto “Scudo della Rete”, raccolta fondi per la tutela legale. E ancora la formulazione di proposte di legge, l’e-learning con lezioni sulle strutture in cui sono inseriti gli eletti e sul loro funzionamento; archivio di proposte comunali e regionali; informazioni sui gruppi sul territorio; materiali di supporto per l’attivismo.

La piattaforma si chiama Rousseau in onore dell’omonimo filosofo francese Jean-Jacques Rousseau, che Casaleggio definiva “uno dei padri della democrazia diretta”.

Come votare sulla piattaforma Rousseau

Ma come si fa a votare sulla piattaforma Rousseau? E cosa serve per poterlo fare?

Per votare basta essere iscritti al Movimento Cinque Stelle da almeno 6 mesi, e poi recarsi al sito della piattaforma, a questo link. Di seguito tutti i dettagli su come votare sulla piattaforma Rousseau.

Piattaforma Rousseau: chi può votare e come ci si iscrive

Al voto del 3 settembre sulla piattaforma Rousseau potranno partecipare gli iscritti al MoVimento 5 Stelle da almeno sei mesi, con documento certificato. Ci si può iscrivere a questo link.

Per iscriversi al MoVimento 5 Stelle, e di conseguenza poter votare su Rousseau, bisogna essere cittadini italiani, di maggiore età, che non risultino, all’atto dell’adesione, nonché in corso di iscrizione, aderenti o comunque esponenti di altri partiti politici e/o di associazioni in contrasto con gli obiettivi del M5s.

Per iscriversi al Movimento è necessario inserire gli estremi del proprio documento di identità, oltre che dichiarare la propria adesione allo Statuto del M5s e rispettarne le previsioni. Bisogna inoltre aderire al Codice Etico e autorizzare il trattamento dei propri dati personali, anche sensibili.

Chi si iscrive oggi ha diritto a votare sulla piattaforma Rousseau soltanto tra sei mesi.

Il quesito del voto di martedì 3 settembre sul governo col Pd

“Sei d’accordo che il MoVimento 5 Stelle faccia partire un Governo, insieme al Partito Democratico, presieduto da Giuseppe Conte?”. È questo il quesito su cui gli iscritti alla piattaforma Rousseau potranno esprimersi.

Dentro il Rojava, guerra di Siria

Il programma di governo negoziato con il Partito Democratico sarà consultabile online a partire dall’inizio del voto, cioè alle ore 9 del 3 settembre, si legge sul blog delle Stelle.

“Come da nostri principi e valori fondanti l’ultima parola spetta agli iscritti del MoVimento 5 Stelle”, si legge nel post che annuncia il quesito sul blog.

Dentro il Rojava, guerra di Siria

Il notaio del M5s: “Rousseau è un po’ come il televoto di Ballando con le stelle e X Factor”