Me

Cosa significa CasaPound e perché il partito di estrema destra italiano si chiama così

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 30 Apr. 2019 alle 14:01
Immagine di copertina

CasaPound cosa significa | Significato del nome | Cosa è | Ezra Pound

CASAPOUND COSA SIGNIFICA – Ormai da diversi anni al dibattito politico italiano partecipa anche un partito con spiccati connotati populisti e neofascisti, CasaPound. Ma cosa significa Casapound e perché il partito di estrema destra si chiama così?

Il nome del partito deriva da quello del poeta, economista, saggista e traduttore statunitense Ezra Pound, che visse gran parte della sua vita in Italia.

CasaPound cosa significa | Il nome riprende quello di Ezra Pound

Nato nel 1885, infatti, già nel 1925 Pound si trasferì definitivamente nel nostro paese.

Nei primi del Novecento fu uno dei protagonisti del movimento poetico americano e inglese e grande esponente del modernismo. Sbarcato in Europa dall’America, Pound visse prima a Londra e poi a Parigi.

Con l’inizio della guerra mondiale Pound si trasferì allora in Italia. Ed è qui che si avvicinò al fascismo di Benito Mussolini. In quegli anni, il poeta definì infatti il nostro paese come “l’unico in Europa dove esiste una resistenza di una certa solidità contro l’usurocrazia internazionale”.

Durante la seconda guerra mondiale, poi, Pound iniziò a difendere l’operato di Mussolini e Adolf Hitler all’interno dei suoi radiodiscorsi, tra il 1941 e il 1943. Durante la Resistenza, poi, Pound venne fatto prigioniero dai partigiani, che lo consegnarono agli alleati. Giudicandolo malato di mente, gli Alleati lo internarono in un ospedale criminale di Washington per 13 anni. Tornò in libertà solo nel 1958, quando decise di trascorrere gli ultimi anni di vita in Italia. Morì a Venezia nel 1972.

CasaPound cosa significa | La polemica sul nome

Quando nel 2008 (come conseguenza dell’occupazione – avvenuta nel 2003 – di uno stabile nel quartiere Esquilino di Roma) è nato il movimento di estrema destra, è stato scelto il nome CasaPound proprio in onore del poeta americano.

Una scelta che, però, ha provocato la reazione e le proteste proprio dei familiari di Ezra Pound. La figlia del poeta ha addirittura avviato un procedimento legale contro il gruppo di estrema destra per l’uso improprio del nome di suo padre. Secondo la donna, Mary de Rachewiltz, i fascisti del terzo millennio “travisano le idee di Pound, sono violenti. Lui invece sognava l’incontro delle civiltà”.

CasaPound contro Facebook: “Ha cancellato gli account di nostri leader e candidati alle europee del 26 maggio”