Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:26
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Briatore: “Se Salvini mi chiama al governo, potrei dire di sì”

Immagine di copertina
Flavio Briatore stringe la mano a Matteo Salvini Credit: Facebook

Briatore: “Se Salvini mi chiama al governo, io ci sono”

Flavio Briatore si esprime sulla crisi di governo e non esclude la politica nel suo futuro, meglio se accanto a Matteo Salvini. In una lunga intervista al quotidiano Il Foglio annuncia di avere già pronto il nome di un possibile partito: “Movimento del Fare”.

L’imprenditore scenderebbe in campo anche per aiutare Matteo Salvini in un Governo a guida leghista, per dare il suo contributo sul turismo: “Potrei dire di sì, a patto di essere messo nelle condizioni di fare le cose. Il tempo è prezioso, specie alla mia età. Se ne sottraggo un po’ a mio figlio e alla mia famiglia, non voglio sprecare le giornate in commissioni inutili a sentire idioti che non hanno mai viaggiato in vita loro”, ha spiegato Briatore.

> Briatore: “Io avrei votato Salvini, ha fatto un lavoro incredibile”

Briatore critica il Partito Democratico, soprattutto sul piano comunicativo: “Quelli del Pd non ne hanno azzeccato una sul piano della comunicazione: dopo il passo indietro di Matteo ‘uno’, insomma di Renzi, hanno eletto un segretario che somigliava a Gesù Cristo, un giovane nato vecchio, di cui mi sfugge il nome”. Briatore intende in questo caso l’ex ministro dem Maurizio Martina.

Il milionario dichiara anche i primi obiettivi del suo movimento politico: “Dobbiamo far ripartire l’economia, creare lavoro, attrarre investimenti. Fosse per me, partirebbero tutti i cantieri, tutte le opere sospese, dal Tav al Ponte sullo Stretto. Eliminerei immediatamente il reddito di cittadinanza e darei agli imprenditori la possibilità di assumere giovani alle medesime condizioni. Se diamo fiducia ai capitali esteri, abbassiamo le tasse e tagliamo un sacco di norme inutili, il turismo diventa vera eccellenza italiana. Il Sud Italia ha tutte le carte per essere la Florida d’Europa, altroché”.

L’imprenditore si era già esposto a favore del leader del Carroccio per le elezioni europee di maggio 2019. Oggi conferma le sue lodi per Salvini: “Matteo è uno dei più preparati, è un bravo comunicatore. Adesso fa bene a starsene un po’ fuori, ha solo quarant’anni e una vita davanti”.

Poi  continua: “Mi pare che quella costituita da Matteo Salvini con il M5s con tanto di ‘contratto’ abbia esaurito la propria funzione: i due non vanno d’accordo su nulla. Gli italiani di chiacchiere ne hanno sentito già troppe. Matteo farebbe bene ad andare per la sua strada: la gente gli manifesta affetto nelle piazze perché si aspetta da lui gesti concreti per dare una scossa al paese con una squadra di gente preparata e capace”.

> Tutte le ultime notizie sulla crisi di governo
Ti potrebbe interessare
Politica / Gli intellettuali italiani contro Renzi: “Scelga tra il Senato e le attività promozionali all’estero”
Politica / Addio David (di Pierluigi Bersani)
Politica / Su giornali, radio e tv si parla del Presidente della Repubblica ogni 15 minuti: lo studio (e i nomi)
Ti potrebbe interessare
Politica / Gli intellettuali italiani contro Renzi: “Scelga tra il Senato e le attività promozionali all’estero”
Politica / Addio David (di Pierluigi Bersani)
Politica / Su giornali, radio e tv si parla del Presidente della Repubblica ogni 15 minuti: lo studio (e i nomi)
Politica / Le barricate di Salvini contro il Pd: no a Mattarella bis, no a Draghi al Colle e ad accordo su Capo dello Stato
Politica / Quirinale, Letta: “Propongo un patto di legislatura con un Presidente super partes”
Politica / Quirinale, Renzi: “Pronti a votare candidato centrodestra, ma non Berlusconi”. E profetizza 3 scenari
Politica / Anteprima TPI – Mediaset sfida la Rai: pronto un programma d’inchiesta anti-Report
Cronaca / Quirinale, il centrodestra candida Berlusconi e gli chiede di sciogliere la riserva: “È la figura adatta”
Politica / Il Tar del Lazio boccia la Cartabia: stop ai commissari per l’Ordine dei commercialisti
Politica / Tutte le spese di Palazzo Chigi: ecco i ministeri con più fondi