Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 10:18
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Goffredo Bettini a TPI: “Nessuna alternativa a Conte. Se qualcuno vuole rompere verifica in Parlamento e in caso elezioni”

Immagine di copertina
Illustrazione di Emanuele Fucecchi

Intervista di Giulio Gambino, direttore di TPI, a Goffredo Bettini, dirigente del Partito democratico: "Per il Pd non ci sono alternative a questa alleanza, ma bisogna rilanciare al più presto. Il piano di vaccinazione? Si presenta complesso, anche se in Italia si sta organizzando più rapidamente di quasi tutte le altre nazioni europee"

Goffredo Bettini, lei è indicato da tutti come uno dei più attivi nel tentativo di districare i nodi che affliggono la maggioranza di Conte. A che punto è la notte?
Siamo nel mezzo di un impegnativo confronto programmatico. È stato modificato in positivo il Recovery Plan. Grazie, soprattutto, al lavoro del ministro Gualtieri che se n’è occupato direttamente.

E c’è la volontà del presidente Conte di portare a sintesi i contributi dei vari partiti della maggioranza circa il programma di governo fino alla fine della legislatura.

Quindi sul governo tutto bene? Intanto però la pandemia continua a galoppare e a Washington sono accaduti fatti gravissimi…
Tutto bene solo se si fa presto. Se non prevalgono ripicche, calcoli di parte, strumentalità per perdere tempo. Perché di tempo non ne abbiamo. La pandemia non è domata. Al contrario in tutta Europa si diffonde con rinnovata aggressività.

Il piano di vaccinazione si presenta complesso, anche se in Italia si sta organizzando più rapidamente di quasi tutte le altre nazioni europee. La crisi economica e occupazionale nei prossimi mesi sarà pesantissima a causa della fine del blocco dei licenziamenti. E anche a livello mondiale spingono venti di violenza e antidemocratici, persino eversivi. Proprio lì, nel cuore degli Stati Uniti, ritenuti la patria dei principi liberali.

Si dice che Conte voglia evitare in tutti i modi di aprire una crisi, anche se pilotata, perché teme il veto di Renzi su un suo reincarico. Il premier è a rischio?
Assolutamente no. Per andare dove? Verso l’avventura, il trasformismo, coalizioni incerte e improvvisate? Conte è il pilastro dell’attuale alleanza che ha lavorato bene e che per il Pd non ha alternative. Occorre, semmai, rilanciarla per dare ancora più certezza e serenità agli Italiani. Se qualcuno intende romperla, sarà il Parlamento, e poi eventualmente gli elettori, a decidere se dovrà continuare a lavorare al servizio della Repubblica.

Leggi anche:
1. Governo, Conte: “Rafforzare solidità della squadra”. Renzi: “Non c’è rischio voto anticipato”
2. Le mosse di Conte e l’ipotesi di un governo di scopo
3. Far saltare oggi il Governo Conte non giova a nessuno, se non a qualche tecnocrate (di Luca Telese)

Ti potrebbe interessare
Politica / Monti: “Gli italiani? Hanno uno scarso livello di preparazione. Mia frase sull’informazione e il Covid infelice”
Politica / Quirinale, stop di Forza Italia a Draghi: “Se va al Colle si vota”. Ipotesi Cartabia prima donna premier
Politica / Draghi e i giovani: dialoghi sul futuro
Ti potrebbe interessare
Politica / Monti: “Gli italiani? Hanno uno scarso livello di preparazione. Mia frase sull’informazione e il Covid infelice”
Politica / Quirinale, stop di Forza Italia a Draghi: “Se va al Colle si vota”. Ipotesi Cartabia prima donna premier
Politica / Draghi e i giovani: dialoghi sul futuro
Politica / Renzi perde pezzi: il senatore Grimani lascia Italia Viva per il gruppo Misto
Politica / Il Viminale spende in calendari e zodiaco
Politica / Filarmonica internazionale Casellati: la mamma premia, il figlio dirige
Cronaca / Vaccino obbligatorio per tutti i lavoratori, l’ipotesi al vaglio del governo Draghi
Politica / Draghi sui migranti: “Arrivi 6 volte superiori al 2019, l’Italia non può fare da sola”
Politica / La rete di potere dell’avvocato renziano Alberto Bianchi della Fondazione Open
Politica / Non solo Renzi: così Mr. Astrazeneca cercava sponde anche nel M5S