Covid ultime 24h
casi +21.994
deceduti +221
tamponi +174.398
terapie intensive +127

Sri Lanka, l’allarme di Salvini: “Migliaia di punti a rischio in Italia”

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 22 Apr. 2019 alle 14:24 Aggiornato il 22 Apr. 2019 alle 14:26
0
Immagine di copertina

Un giorno dopo gli sconvolgenti attentati della domenica di Pasqua in Sri Lanka, il ministro dell’Interno italiano, Matteo Salvini, ha commentato le notizie che arrivano dal paese asiatico. E soprattutto ha lanciato un allarme per quanto riguarda l’Italia.

A una domanda specifica sul pericolo che episodi come le otto esplosioni che hanno colpito alcune chiese e alcuni alberghi in Sri Lanka possano avvenire anche da noi, il vicepremier leghista è stato laconico: “Dobbiamo organizzarci – ha detto da Pinzolo, in Trentino, dove si trova per alcuni appuntamenti elettorali – perché in Italia non succeda”.

Sri Lanka, le prime immagini dopo le esplosioni

“Abbiamo le forze dell’ordine che stanno controllando migliaia di punti che potrebbero essere a rischio – ha continuato Salvini – e quindi contiamo sulle forze dell’ordine, che sono tra le migliori al mondo”.

“Fortunatamente – ha concluso il segretario della Lega – noi ad oggi problemi non ne abbiamo mai avuti o li abbiamo sventati prima che succedesse qualcosa”.

Sri Lanka, il video dell’esplosione nella chiesa di Sant’Antonio

Poi, durante il suo comizio, il ministro dell’Interno ha anche rivendicato i successi del governo giallo-verde in relazione agli arrivi dei migranti sulle coste italiane. “Ad oggi – ha detto Salvini – gli sbarchi si sono ridotti del 91 per cento rispetto allo scorso anno. Molti dicevano che non avremmo fatto nulla, che non saremo riusciti ad intervenire. Invece abbiamo dimostrato che volere è potere, che in Italia si arriva con il permesso altrimenti si torna al proprio Paese”.

Salvini dopo la foto con il mitra: “Polemiche fondate sul nulla. Ci attaccano perché lavoriamo bene”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.