Me

Atreju: cosa è e perché si chiama così

Un incontro giovanile che si svolge ogni anno dal 1998 nel mese di settembre a Roma

Di Maria Teresa Camarda
Pubblicato il 20 Set. 2019 alle 17:09 Aggiornato il 20 Set. 2019 alle 17:11
Immagine di copertina
Giorgia Meloni all'inaugurazione di Atreju 2019

Cosa è Atreju e significato nome

Atreju è un incontro giovanile che si svolge ogni anno dal 1998 nel mese di settembre in una zona di Roma. Nata come festa ufficiale dell’organizzazione giovanile Azione Giovani, dal 2009 è diventata la festa di Giovane Italia e dal 2013 è organizzato da Fratelli d’Italia.

Ma perché Atreju si chiama così? Qual è il significato del nome?

Atreju, è il protagonista del romanzo “La storia infinita” di Michael Ende.

Come il protagonista de “La Storia Infinita”, anche l’evento che porta il suo nome “vuole incarnare l’esempio di un giovane impegnato nel confronto quotidiano contro le forze del Nulla, contro un nemico che logora la fantasia della gioventù, ne consuma le energie, la spoglia di valori ed ideali, sino ad appiattirne le esistenze”. È la descrizione che gli stessi organizzatori danno del nome sul loro sito.

“Atreju – proseguono gli ideatori – è divenuta nel corso degli anni la più importante manifestazione giovanile d’Italia, è ormai anche l’appuntamento di fine estate che apre di fatto la stagione politica nazionale”.

Giorgia Meloni, sul quotidiano il Tempo, l’ha definita così: “Atreju era ed è una festa di parte, ma non sarà mai una festa di partito”.

“Una manifestazione dove non campeggiano simboli di partito ed è interamente ideata e realizzata da giovani volontari, che rinunciano alle loro vacanze per costruire un momento di confronto e dibattito libero e senza filtri”, ha aggiunto.

“Atreju è la dimostrazione di come ancora esista una militanza appassionata fatta di gente che si batte per qualcosa di molto più grande di un successo elettorale: il futuro e la dignità della nazione”, ha concluso.

Quest’anno, nell’edizione del 2019, il primo ospite è stato il leader della Lega, Matteo Salvini.