Covid ultime 24h
casi +28.352
deceduti +827
tamponi +222.803
terapie intensive -64

Zingaretti, l’annuncio da Fazio: “Via dal Nazareno, nuova sede del PD in periferia” | VIDEO

Di Luca Serafini
Pubblicato il 11 Mar. 2019 alle 09:38
0
Immagine di copertina
Fabio Fazio e Nicola Zingaretti

NICOLA ZINGARETTI A CHE TEMPO CHE FA

"Io vorrei cambiare anche la sede nazionale del Partito Democratico e dare la possibilità ai ragazzi e alle ragazze di dire la loro" Nicola Zingaretti a Che Tempo Che Fa.

Posted by Che tempo che fa on Sunday, March 10, 2019

“Vorrei cambiare la sede nazionale del Pd, spostarla da via del Nazareno”. È l’annuncio a sorpresa del nuovo segretario del PD Nicola Zingaretti, intervistato da Fabio Fazio nella trasmissione Che tempo che fa.

L’intento di Zingaretti è chiaro: “Sbaraccare il Nazareno, la sede del Pd situata a due passi da piazza di Spagna, nel cuore di Roma, e aprirne un’altra, in una zona lontana dai palazzi del potere, per dare così il segno che si torna in mezzo alla gente. Un primo passo per togliersi lo stigma di “partito della Ztl”.

La nuova sede dei dem dovrebbe avere “una libreria a pianterreno, un open space visibile dall’esterno” e dovrebbe essere “popolata di giovani intenti a lavorare su ‘forum tematici’. L’intenzione è replicare il modello in altre città, un coworking delle idee”.

Basta quindi con il partito dei ceti abbienti e dei centri storici. Zingaretti vuole riconquistare le fasce deboli della popolazione, quell’elettorato che il PD ha smarrito nel corso degli anni.

“Cambiare e unità sono le parole d’ordine, il nostro popolo era stanco di illusioni e litigi – ha detto il segretario dem da Fazio – Penso di avere le condizioni nel partito per poter lavorare, sì. Ho molta fiducia, ma spalancherò porte e finestre per costruire una forma partito completamente diversa”.

“Le sedi del Pd devono essere aperte – ha aggiunto –  se dobbiamo tornare dalle persone dobbiamo dare dei segnali chiari – ha detto ribadendo l’intenzione di chiudere la sede nazionale del Nazareno, a Roma -. Non bisogna sempre dire venite, dobbiamo andare noi da loro”.

Leggi anche: Il giovane Zingaretti: romanzo di formazione di un futuro Ieader a cavallo tra il Partito, Ingrao, Bettini e il muro di Berlino

Zingaretti è intervenuto anche sulla Tav e sulla disputa tra Lega e M5s: “Non so se il governo tiene, ma stanno facendo pagare un prezzo enorme al Paese. Penso non cada sulla Tav, perché hanno fatto pagare agli italiani un prezzo ignobile e sono sembrati degli azzeccagarbugli”.

“La Tav si farà perché il vero capo del governo si chiama Matteo Salvini – ha aggiunto Zingaretti.

Poi la chiosa: “Mi candido a riproporre un nuovo bipolarismo tra il centrodestra e un nuovo centrosinistra che non c’é”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.