Xi Jinping a Roma, tutti i “capricci” del Presidente: dalla limousine trasportata in aereo alla suite di 350 metri quadrati

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 22 Mar. 2019 alle 11:24 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 21:47
0
Immagine di copertina
Credit: (Xinhua/Wang Ye)

Il 21 marzo 2019 è iniziata la visita in Europa del presidente cinese Xi Jinping. Prima tappa l’Italia, per poi arrivare a Monaco e in Francia.

Una tre giorni fitta di incontri, in particolare sul tema del possibile accordo sulla Nuova Via della Seta.

Xi è sbarcato all’aeroporto di Roma Fiumicino intorno alle 18.30 accompagnato dalla moglie, Peng Liyuan, dal ministro degli Esteri, Wang Yi, e da due membri del Politburo, l’organo di vertice del Partito Comunista Cinese composto da 25 dirigenti di livello nazionale, il Consigliere di Stato Yang Jiechi, e il vice direttore dell’Ufficio Generale del Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese, Ding Xuexiang.

Leggi anche: Visita di Xi Jinping a Roma: le strade chiuse e la doppia “green zone”

Nella mattinata di venerdì 22 marzo, il presidente cinese ha incontrato il presidente Mattarella al Quirinale. Nel pomeriggio, il saluto al presidente della Camera, Roberto Fico, e del Senato, Elisabetta Casellati, mentre il passaggio al Colosseo, di cui si era parlato inizialmente, è ancora in forse.

In serata è prevista una cena al Quirinale con menu italo-cinese, mentre sabato mattina, alle 10.30, a Villa Madama, l’appuntamento più importante con il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte: la firma del memorandum sulla Via della Seta.

Xi Jinping a Roma | Le curiosità

Il presidente cinese non si è separato dalla sua limousine Bandiera Rossa (Hongqi N501) che ha volato su un Boeing statunitense perché l’industria civile cinese è ancora indietro con gli apparecchi commerciali.

Hongqi significa Bandiera Rossa ed è un glorioso marchio locale, che per anni però è stato oscurato dalla concorrenza straniera: era diventato un oggetto da museo. Ora l’industria cinese la vuole rilanciare. Xi se l’è portata al seguito per la prima volta in Africa la scorsa estate.

Dopo le strade dell’Africa, tocca vedere come se la caverà la limousine tra le buche e i sampietrini della Capitale.

Xi Jinping a Roma | Il pernottamento

La coppia presidenziale alloggerà all’Hotel Parco dei Principi, nei pressi di Villa Borghese, dove in tutta l’area ieri era già ben visibile il passaggio della macchina della sicurezza: i nastri che proibiscono la sosta ormai sono posizionati in tutte le strade laterali, così come in molte altre zone del centro, a partire da via del Muro Torto.

La camera è la Royal Suite, un vero e proprio appartamento da 350 metri quadrati, a cui sono state fatte solo lievi modifiche.

Xi Jinping a Roma | Il tour della first lady

Secondo il programma, il ministro Shunguang sabato mattina visiterà il Colosseo, mentre la first lady venerdì e sabato, nelle ore che non trascorrerà con il marito, ha chiesto di potere ammirare Palazzo Colonna e Galleria Borghese.

Pang Liyuan rappresenta un cambiamento rispetto alle biografie delle first lady cinesi del passato: è conosciuta sia come icona della moda e di stile, sia come artista e cantante folk; è entrata a 18 anni nell’Esercito di liberazione del Popolo di cui è generale.

Di lei è apprezzata la voce e, secondo le biografie ufficiali, da giovane cantava anche per le truppe cinesi.

Ascolterà dunque con piacere l’esibizione di Andrea Bocelli, in programma durante la cena di gala al Quirinale prevista per venerdì sera.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.