Covid ultime 24h
casi +19.644
deceduti +151
tamponi +177.669
terapie intensive +79

Quasi una donna su tre in Italia subisce violenza

Secondo l'Istat il 31.5 per cento delle donne italiane di età compresa tra i 16 e i 70 anni ha subìto violenza fisica o sessuale nel corso della propria vita

Di Sabika Shah Povia
Pubblicato il 5 Giu. 2015 alle 19:09
0
Immagine di copertina

Per circa sei mesi l’hanno tenuta segregata in casa. L’hanno minacciata, picchiata e violentata sessualmente. È successo a Olbia e lo scorso tre giugno il padre e lo zio della ragazza sono stati arrestati dalla polizia.

La vittima è soltanto una delle quasi 7 milioni di donne italiane tra i 16 e i 70 anni che ha subìto violenze nel corso della propria vita. Secondo una ricerca dell’Istituto nazionale di statistica (Istat), le donne vittime di violenza fisica o sessuale sono quasi un terzo del totale: il 31.5 per cento.

— La violenza contro le donne italiane in numeri

Sono 6 milioni e 788mila le donne che hanno subìto una qualche forma di violenza fisica o sessuale nel corso della propria vita. Di queste:

– il 20.2 per cento ha subìto violenza fisica

– il 21 per cento ha subìto violenza sessuale (il 10.6 per cento prima dei 16 anni)

– il 5.4 per cento ha subìto forme più gravi di violenza sessuale (stupri: 652mila donne; e tentati stupri: 746mila donne)

— La violenza contro le donne straniere in Italia in numeri


Il 31,3 per cento delle donne straniere ha subìto violenza fisica o sessuale nel corso della propria vita. Di queste:

– il 25.7 per cento ha subìto violenza fisica

– il 16.2 per cento ha subìto violenza sessuale

– il 7.7 per cento ha subìto forme più gravi di violenza sessuale (stupri e tentati stupri)

— Chi commette le violenze più gravi


Il 62.7 per cento degli stupri è commesso da un partner attuale o precedente. Gli autori di molestie sessuali sono invece degli sconosciuti nel 76.8 per cento dei casi.

— Chi sono le vittime principali

Le donne separate o divorziate hanno subìto violenze fisiche o sessuali in misura maggiore rispetto alle altre (51.4 per cento contro il 31.5 per cento).

Secondo l’Istat, è critica anche la situazione delle donne con problemi di salute o disabilità: hanno subìto violenze fisiche o sessuali il 36 per cento di donne in cattive condizioni di salute e il 36.6 per cento di donne con limitazioni gravi.

Il rischio di subire stupri o tentati stupri per loro è il doppio: 10 per cento contro il 4.7 per cento delle donne senza problemi.

— Stalking in numeri

Sono 3 milioni e 466mila le donne che hanno subìto stalking nel corso della vita, il 16.1 per cento del numero complessivo di donne italiane. Di queste:

– 1 milione e 524mila hanno subìto stalking dall’ex partner 

– 2 milioni e 229mila hanno subìto stalking da persone diverse dall’ex partner 

— Cos’è cambiato dal 2006 a oggi


Le violenze fisiche o sessuali sono diminuite del 2 per cento. In forte calo anche la violenza psicologica dal partner attuale (dal 42.3 per cento al 26.4 per cento), soprattutto se non affiancata da violenza fisica e sessuale.

Alla maggiore capacità delle donne di uscire dalle relazioni violente o di prevenirle si affianca anche una maggiore consapevolezza: sempre più spesso le donne considerano la violenza subìta un reato, e la denunciano di più alle forze dell’ordine, oltre a parlarne di più con qualcuno.

Il numero di stupri e tentati stupri però non è diminuito, e rimane stabile all’1.2 per cento. Le violenze che hanno causato ferite da parte di un partner sono aumentate dal 26.3 al 40.2 per cento.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.