Covid ultime 24h
casi +23.225
deceduti +993
tamponi +226.729
terapie intensive -19

Il Tribunale civile di Roma ha riconosciuto la stepchild adoption per due mamme lesbiche

Le due donne, una giornalista e una scrittrice, avevano avuto la bambina con la fecondazione eterologa

Di TPI
Pubblicato il 13 Mar. 2017 alle 18:00
0
Immagine di copertina

Il Tribunale civile di Roma ha riconosciuto la stepchild adoption per una coppia di mamme di Roma. Le due donne, una giornalista e una scrittrice, avevano avuto la figlia ricorrendo alla fecondazione eterologa.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

La giornalista, Rory Cappelli, è la mamma non biologica che il Tribunale ha riconosciuto come genitore della bambina. In un comunicato dell’associazione Famiglie Arcobaleno ha detto: “Vivevo nel terrore che mi potesse accadere qualcosa o che potesse accadere qualcosa a nostra figlia. Adesso con questa sentenza, dopo quasi quattro anni, posso finalmente respirare”.

La sentenza non equivale a un’adozione piena, ma permetterà alla donna di evitare una serie di ostacoli burocratici legati alla quotidianità della sua vita genitoriale, dal prendere la figlia a scuola, alla possibilità di andare in viaggio con lei. 

 — Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.