Covid ultime 24h
casi +13.331
deceduti +488
tamponi +286.331
terapie intensive -4

Terremoto in Sicilia, scossa di magnitudo 3.5 in provincia di Palermo

Di TPI
Pubblicato il 13 Dic. 2018 alle 07:41 Aggiornato il 13 Dic. 2018 alle 08:10
0
Immagine di copertina

Terremoto in Sicilia. Una scossa di terremoto di magnitudo 3.5 è stata registrata in provincia di Palermo alle ore 6.14.

L’epicentro a un chilometro dal comune di Gangi a una profondità di 8 km (qui i dettagli sul sito dell’Ingv)

La scossa è stata avvertita diffusamente nei seguenti comuni in un raggio di 20 chilometri dall’epicentro: Petralia Soprana, Geraci Siculo, Petralia Sottana e Bompietro.

Secondo la scala Ritcher, un terremoto di magnitudo 3.5 è classificato come “molto leggero”: spesso avvertito dalla popolazione, ma generalmente non causa danni.

Terremoto cosa fare e cosa non fare

Il vademecum della Protezione Civile:

Cosa fare durante un terremoto

  • Se sei in un luogo chiuso, mettiti sotto una trave, nel vano di una porta o vicino a una parete portante.
  • Stai attento alle cose che cadendo potrebbero colpirti (intonaco, controsoffitti, vetri, mobili, oggetti ecc.).
  • Fai attenzione all’uso delle scale: spesso sono poco resistenti e possono danneggiarsi.
  • Meglio evitare l’ascensore: si può bloccare.
  • Fai attenzione alle altre possibili conseguenze del terremoto: crollo di ponti, frane, perdite di gas ecc.
  • Se sei all’aperto, allontanati da edifici, alberi, lampioni, linee elettriche: potresti essere colpito da vasi, tegole e altri materiali che cadono.

Cosa fare dopo un terremoto

  • Assicurati dello stato di salute delle persone attorno a te e, se necessario, presta i primi soccorsi.
  • Esci con prudenza, indossando le scarpe: in strada potresti ferirti con vetri rotti.
  • Se sei in una zona a rischio maremoto, allontanati dalla spiaggia e raggiungi un posto elevato.
  • Raggiungi le aree di attesa previste dal Piano di protezione civile del tuo Comune.
  • Limita, per quanto possibile, l’uso del telefono.
  • Limita l’uso dell’auto per evitare di intralciare il passaggio dei mezzi di soccorso.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.