Covid ultime 24h
casi +19.350
deceduti +785
tamponi +182.100
terapie intensive -81

Terremoto Catania: 4 scosse nella notte di magnitudo 4.8, crollati cornicioni

Di Laura Melissari
Pubblicato il 6 Ott. 2018 alle 09:16 Aggiornato il 12 Nov. 2018 alle 13:32
0
Immagine di copertina
Credit: Ciak Telesud, emittente di Paternò

Terremoto Catania – Nella notte del 5 ottobre è stata avvertita una forte scossa di terremoto di magnitudo 4.8 in provincia di Catania, a pochi chilometri da Santa Maria di Licodia. Alle ore 2.34 la terra ha tremato. Le scosse, che sono state 4 in tutto di cui alcune di magnitudo più bassa, sono state sentite da Messina a Ragusa. L’ipocentro è stato a una profondità di 9 chilometri.

La prima (magnitudo 2.2) alle ore 2.14, la seconda (magnitudo 2.0) alle 2.26. Poi alle ore 2.59 ancora una scossa nella zona di Biancavilla di magnitudo 2.5. Alcune persone sono state trasferite all’ospedale a Catania per attacchi di panico o lievi ferite.

La scossa ha provocato il crollo di alcuni cornicioni, nella chiesa di Santa Maria di Licodia e a Palazzo Ardizzone, ex sede del municipio. I due paesi maggiormente interessati dai danni sono stati Adrano e Biancavilla.

I cittadini sono usciti dalle proprie case e hanno dato l’allarme via social.

Al momento sono in corso verifiche da parte di carabinieri e vigili del fuoco per valutare l’entità dei danni.

I più devastanti terremoti avvenuti in Italia negli ultimi cinquant’anni

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.