Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:33
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » News

Lei stuprata, lui bastonato e rasato: coppia aggredita dopo aver perso il treno

Immagine di copertina
Quattro degli aggressori sono ancora a piede libero

I due giovani nigeriani hanno ricevuto ospitalità da un gruppo di connazionali, ma dopo una cena tranquilla è scoppiata la follia

Una vicenda orribile e ancora piena di lati oscuri. Nella notte fra sabato 6 e domenica 7 ottobre 2018 nella stazione dei treni di Arezzo, una coppia di nigeriani ha perso il treno e ha chiesto aiuto a un gruppo di connazionali. Da quel momento è cominciato l’incubo: lei è stata stuprata, e lui preso a bastonate e umiliato.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti la giovane coppia, 23 anni lei e 27 lui, dopo aver perso il treno e non sapendo dove andare, avrebbe chiesto aiuto a un gruppo di otto nigeriani, incontrati nei giardini di Campo Marte.

Qui i due sarebbero stati convinti a farsi ospitare per una notte, per essere riaccompagnati il mattino seguente. E la serata sembrava scorrere tranquillamente: tutti e dieci hanno cenato senza problemi insieme, ma a un tratto qualcosa è cambiato.

Senza alcun motivo, come ha raccontato la coppia, il ragazzo è stato preso a botte con un bastone, mentre la ragazza è stata trascinata nella stanza da letto da uno del gruppo e violentata sotto la minaccia di un coltello.

Dopo lo stupro, durato una decina di minuti, la coppia è stata sequestrata in casa, senza telefono e chiusi a chiave nell’abitazione.

Ma non sarebbe finita qui, perché durante la notte il gruppo ha continuato a provocare il ragazzo, colpendolo e rasandogli i capelli per umiliarlo.

Il giorno dopo i due sono riusciti a liberarsi e prendere un autobus per tornare a casa, ma ancora non è chiaro come abbiano fatto a fuggire.

Arrivati ad Arezzo sono andati in questura, dove hanno sporto denuncia e poche ore dopo le forze dell’ordine hanno fermato quattro degli otto responsabili: tre sono stati denunciati per lesioni e sequestro di persona, uno per violenza sessuale. Gli altri quattro sono ancora a piede libero.

Il pm della procura di Arezzo Chiara Pistolesi ha aperto un fascicolo, mentre le indagini sono affidate alla squadra mobile aretina, guidata da Francesco Morselli.

Ti potrebbe interessare
News / Un servizio per chi è solo a Natale: dal 24 al 26 dicembre chiama Telefono Amico
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Ti potrebbe interessare
News / Un servizio per chi è solo a Natale: dal 24 al 26 dicembre chiama Telefono Amico
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI