Covid ultime 24h
casi +19.143
deceduti +91
tamponi +182.032
terapie intensive +57

Droga, sequestrati 650 chili di cocaina nel porto di Livorno

Il ministro dell'Interno ha ringraziato via social le forze dell'ordine

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 30 Gen. 2019 alle 09:22 Aggiornato il 30 Gen. 2019 alle 09:23
2
Immagine di copertina
Immagine di repertorio

Il 30 gennaio 2019 la Guardia di finanza di Livorno e l’Agenzia delle dogane e dei monopoli hanno sequestrato quasi 650 chili di cocaina nascosti tra i sacchi di caffè. Si tratta del più grande sequestro di droga degli ultimi dieci anni per un valore di 130 milioni di euro.

La droga era stata divisa in 582 panetti trasportati in 23 borsoni in un container imbarcato su una nave battente bandiera portoghese e partita dallo scalo di Algeciras, in Spagna.

A spedire il container era stata una società con sede in Honduras: la droga era stata imbarcata a Puerto Cortes, in Honduras, e il container era stato poi trasferito su un’altra nave a Moin, in Costa Rica. Il carico era diretto a Barcellona e lì avrebbe poi dovuto essere prelevato da un’azienda di Madrid.

I finanzieri hanno monitorato la nave da prima che entrasse in porto, per evitare che i trafficanti cercassero di liberarsi della droga trasbordandola in mare.

L’intervento è scattato subito dopo l’attracco in porto: i finanzieri sono saliti a bordo per ispezionare i container sospetti e hanno individuato quello che conteneva la cocaina.

In uno dei borsoni sequestrati c’erano anche delle copie dei sigilli per il container, che sarebbero stati sostituiti dopo aver effettuato il prelievo della droga per passare senza problemi i controlli doganali.

A coordinare l’operazione sono state le procure di Livorno e di Firenze e il sequestro è stato possibile grazie alle indagini condotte dal Gico del Nucleo di polizia economico-finanziaria delle fiamme gialle.

I dettagli dell’operazione sono illustrati nel corso di una conferenza stampa che si tiene alle 10:30 nella sede del Comando provinciale della Guardia di finanza di Livorno.

Il sequestro è stato celebrato dal ministro dell’Interno, Matteo Salvini, sul suo profilo social: “Porto di Livorno, sequestrati 650 chili di droga dalla Guardia di finanza e dall’Agenzia delle Dogane. Un’operazione enorme. Grazie a nome di tutti gli italiani”.

2
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.