Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 17:42
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Cos’è successo il 22 agosto nel mondo

Immagine di copertina

Un riassunto semplice e chiaro di quello che è successo oggi nel mondo

Italia: I leader di Italia, Francia e Germania si sono incontrati sull’isola di Ventotene, in provincia di Latina, per tornare a discutere su come ridare slancio all’Unione europea, scossa dal voto sulla Brexit di giugno. I tre leader dei paesi “forti” dell’Unione europea si sono consultati con l’obiettivo di mettere a punto le contromosse per far uscire l’Ue dalla profonda crisi di fiducia e ridare slancio all’integrazione. La scelta di Ventotene come luogo in cui tenere il vertice, come ha fatto notare Matteo Renzi, è simbolica: infatti due intellettuali italiani imprigionati sull’isola pontina durante la seconda guerra mondiale, Ernesto Rossi e Altiero Spinelli, scrissero qui Il manifesto di Ventotene, in cui ipotizzavano una federazione di stati europei.

– Regno Unito: L’unico aspetto positivo della Brexit per il Regno Unito sembra riguardare l’industria del turismo. Secondo quanto sostiene il Washington post, gli statunitensi stanno già arrivando nel Regno Unito. E gli europei anche. Improvvisamente è diventato quasi facile trovare stanze di hotel a Londra a prezzi accessibili dal momento che la sterlina è al suo valore più basso da tre decenni a questa parte, sia nei confronti del dollaro, che dell’euro e di altre valute asiatiche. È dunque un buon momento per gli stranieri che arrivano nel Regno Unito attirati dal cambio favorevole della sterlina. Ma allo stesso tempo sono gli stessi britannici che, invece di andare all’estero per le vacanze, rimangono nelle località turistiche del loro paese.

– Siria: La Russia ha smesso di utilizzare la base aerea iraniana di Nojeh per i suoi raid in Siria. Lo ha annunciato il ministero degli Esteri iraniano, Javad Zarif. La settimana scorsa i bombardieri russi a lungo raggio, Tupolev-22M3 e Sukhoi-34, partiti dalla base aerea Nojeh, vicino alla città di Hamadan, nel nord-ovest dell’Iran, avevano lanciato attacchi aerei contro i gruppi armati in Siria. Era la prima volta che una potenza straniera utilizzava una base iraniana dalla seconda guerra mondiale. Russia e Iran stanno fornendo sostegno militare cruciale al presidente Bashar al-Assad contro i ribelli e i combattenti jihadisti. Alcuni parlamentari iraniani hanno definito la mossa una violazione della Costituzione iraniana, che vieta “la creazione di qualsiasi tipo di base militare straniera in Iran, anche per scopi pacifici”.

– Israele: Miliziani palestinesi hanno lanciato un razzo che è atterrato nel territorio israeliano vicino alla città di confine di Sderot e Israele ha risposto bombardando la città di Beit Hanoun nella Striscia di Gaza. Il razzo non ha causato né vittime né danni a Sderot, dove è atterrato in un’area residenziale. Il bombardamento israeliano di rappresaglia ha invece danneggiato l’acquedotto di Beit Hanoun, ma non ci sono stati feriti tra la popolazione. Gli attacchi aerei di Israele sono continuati nel pomeriggio e hanno colpito trenta differenti bersagli di Hamas e di altri gruppi come Islamic Jihad nella Striscia di Gaza e due miliziani sono stati leggermente feriti.

– Mali: É iniziato oggi davanti al tribunale internazionale dell’Aia il processo a un militante islamico per la distruzione dei luoghi sacri di Timbuctù, nel corso del conflitto in Mali del 2012. Si tratta del primo processo presso la Corte penale internazionale in cui viene giudicata la distruzione di artefatti culturali come un crimine di guerra. Ahmad al-Faqi al-Mahdi ha confessato di essere colpevole della distruzione di nove templi e della porta di una moschea. La maggior parte di questi artefatti appartengono all’età dell’oro di Timbuctù, risalente al quattordicesimo secolo. Il processo durerà una settimana e la pena massima prevista è di 30 anni di carcere. 

– Filippine: La polizia filippina ha ucciso 712 persone in operazioni antidroga dal mese di luglio 2016. Il capo della polizia filippina Ronald Dela Rosa ha riferito durante un’audizione al senato sulle esecuzioni extragiudiziali che 1.067 sono già stati uccisi dalle forze dell’ordine dall’elezione del presidente Rodrigo Duterte, lo scorso maggio. Duterte, che si era presentato come il candidato anti-establishment, aveva promesso di eliminare alla radice i crimini di droga nei primi sei mesi da presidente. Alla luce delle ultime esecuzioni ha dichiarato pubblicamente che non porterà avanti provvedimenti contro le forze dell’ordine che uccidono spacciatori o altre persone coinvolte con lo spaccio di droga. 

– India: Un chirurgo indiano ha rimosso quaranta coltelli di metallo dallo stomaco di un paziente, che si è giustificato dicendo di aver avuto “un incontrollabile bisogno” di mangiare le lame. É successo nel nord dell’India, dove un uomo di 42 anni – Jarnail Singh – si era recato all’ospedale della città di Gurdaspur dicendo di accusare dolori addominali e debolezza. Quando i medici lo hanno visitato, hanno scoperto decine di coltelli all’interno dello stomaco dell’uomo, che è stato operato d’urgenza. Il paziente si è giustificato dicendo di averli mangiati negli ultimi due mesi “perché apprezzava il loro sapore”.

– Giappone: Un tifone si è abbattuto nella mattina su Tokyo, con piogge battenti e forti venti sulla capitale giapponese che hanno causato disagi nei trasporti locali e nei voli. Secondo i meteorologi, le raffiche di vento del tifone Mindulle hanno raggiunto i 180 chilometri orari. Il picco del maltempo è previsto nel pomeriggio. Le autorità hanno messo in guardia i cittadini per possibili esondazioni e frane. Secondo i media due persone sono morte a causa del maltempo, anche se non c’è ancora stata una conferma ufficiale da parte delle autorità. Il tifone ha costretto le compagnie aeree a cancellare circa 400 voli nazionali, la maggior parte dall’aeroporto Haneda di Tokyo. La Japan Airlines ha cancellato 185 voli nazionali, 96 la Nippon Airways.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI