Covid ultime 24h
casi +8.824
deceduti +377
tamponi +158.674
terapie intensive +41

Cos’è successo il 18 agosto nel mondo

Un riassunto semplice e chiaro di quello che è successo oggi nel mondo

Di TPI
Pubblicato il 18 Ago. 2016 alle 16:02
0
Immagine di copertina

— Turchia: Almeno tre persone sono state uccise e più di 50 sono rimaste ferite in un attentato causato da un’autobomba in una stazione di polizia nella città turca orientale di Elazig.

– Alcuni filmati hanno mostrato un grande pennacchio di fumo alzarsi dall’area immediatamente dopo la violenta esplosione e ingenti danni alla facciata della stazione di polizia.

– Secondo l’agenzia stampa turca Dogan dietro l’attentato vi sarebbe il gruppo militante curdo Pkk, che ha condotto numerosi attacchi simili nel sud est del paese negli ultimi mesi. Ieri altre tre persone erano rimaste uccise e decine ferite nell’esplosione di un’altra autobomba a Van, al confine con l’Iran. 

 Siria: quasi 18mila persone sono morte mentre si trovavano sotto la custodia del governo in Siria tra il 2011 e il 2015, secondo quanto riferisce un rapporto di Amnesty International sugli abusi e gli stupri in carcere.

– Nel suo rapporto vi sono riportate le testimonianze di 65 “sopravvissuti alla tortura”, che hanno raccontato i tremendi abusi nelle prigioni e nei centri di detenzione del regime di Damasco.

– L’organizzazione per la tutela dei diritti umani vuole sollecitare la comunità internazionale a fare pressione su Damasco affinché venga abbandonata la pratica della tortura nei confronti dei detenuti. Il governo siriano continua ripetutamente a negare queste accuse. 

 Egitto: la TV di stato egiziana ha sospeso otto delle sue presentatrici femminili invitandole a perdere peso e a seguire una dieta più adeguata. La decisione ha ovviamente scatenato la reazione delle associazioni per i diritti delle donne, e delle stesse presentatrici chiamate in causa.

– L’azienda promotrice dell’iniziativa è l’Unione della radio e della televisione egiziana (Ertu) che ha concesso alle donne un mese di tempo per dimagrire, prima di poter ricomparire in video con un aspetto più appropriato. A darne notizia, il sito web egiziano Al-Yawm al-Sabi. Fa riflettere che a capo della Ertu ci sia una donna, Safaa Hegazy, ex conduttrice della TV di stato.

– Fra le presentatrici colpite dalla decisione c’è Khadija Khattab, anchorwoman di Canale 2, la quale si è dichiarata meravigliata da questa presa di posizione ritenendo che il pubblico durante le sue apparizioni televisive dovrebbe giudicare il suo lavoro, non il suo aspetto esteriore. E che quest’ultimo non deve rappresentare un impedimento nel svolgere il proprio lavoro. 

 Libia: è stato arrestato in Libia il tunisino Moez Al-Fezzani, conosciuto anche come Abu Nassim e considerato uno dei capi dell’Isis in Libia e ritenuto dai servizi segreti italiani un reclutatore di jihadisti nel nostro paese.

– La notizia è stata diffusa giovedì 18 agosto dal giornale on line Libya Herald. Abu Nassim, in fuga da Sirte, riconquistata quasi completamente dalle truppe fedeli al governo di unità libico, è stato catturato insieme ad altri venti miliziani dell’Isis in una località situata tra la città di Rigdaleen e quella di Al-Jmail, nell’ovest del paese.

– Abu Nassim stava cercando di rientrare in Tunisia insieme ai suoi uomini, ma è stato fermato durante un controllo dei miliziani di Zintani, alleati del generale Khalifa Hafter. Solo dopo l’arresto, è stata scoperta la sua identità e l’uomo è stato trasferito in una prigione a Marj per ulteriori indagini.

 Brasile: stanotte sarà la prima finale sul campo da beach volley per la coppia di pallavolisti italiana composta da Daniele Lupo e Paolo Nicolai. Romano di nascita il primo, abruzzese il secondo, venerdì 19 agosto alle cinque del mattino, sullo sfondo della spiaggia di Copacabana, a Rio de Janeiro, i due italiani lotteranno per la medaglia d’oro sfidando i padroni di casa, i brasiliani Bruno Oscar Schimdt e Alison Cerutti.

– La coppia di pallavolisti farà sognare l’Italia, come hanno saputo fare in questa edizione dei Giochi Olimpici, sino all’impresa contro gli avversari russi sconfitti in semifinale. Due atleti, Lupo e Nicolai che hanno scritto un pezzo di storia del beach volley maschile italiano nel mondo, che fino a oggi non era mai approdato a una finale in una competizione olimpica. 

 Corea del Nord: il vice ambasciatore nordcoreano nel Regno Unito è fuggito a Seul, capitale della Corea del Sud, con la sua famiglia. Thae Yong Ho era scomparso dall’ambasciata di Pyongyang a Londra con la moglie e i figli i primi giorni di agosto.

– É la defezione di più alto rango tra i diplomatici della Corea del Nord, ha detto il portavoce del ministero dell’Unificazione della Corea del Sud Jeong Jon-Hee nel corso della conferenza stampa con cui Seul, mercoledì 17 agosto, ha annunciato che il fuggiasco, sua moglie e i figli sono “sotto la protezione del governo”.

– Thae “era disgustato e stanco del regime di Kim Jong-un”, desiderava vivere in un sistema libero e democratico ed era preoccupato per il futuro dei suoi figli. Jeong ha sottolineato come la diserzione faccia luce sulla disillusione della classe dirigente nordcoreana e questo potrebbe indicare che il regime è “vicino al collasso”. 

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.