Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 14:54
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Reddito di cittadinanza: da oggi al via le domande, ecco cosa sapere per richiedere il sussidio

Immagine di copertina
Credit: Filippo Attili

È ufficiale: il reddito di cittadinanza parte oggi. Dal 6 marzo 2019 è infatti possibile fare domanda per richiedere il sussidio, destinato alla fascia di popolazione che si trova sotto la soglia della povertà assoluta.

A partire da questa mattina sono previste file nei Caf e alle post, che insieme al sito, sono i modi attraverso i quali poter inoltrare le richieste. Per evitare ressa è consigliato presentarsi in ordine alfabetico: oggi si parte con la lettera A e B.

Qui una serie di link utili sul reddito di cittadinanza:

Per ricevere il sussidio già dal mese di aprile, si può fare domanda entro la fine di marzo. Qui un link utile per capire se si è in possesso dei requisiti per poter fare domanda.

Per fare domanda del reddito di cittadinanza bisogna essere in possesso del modello Isee aggiornato e inferiore a 9.360 euro annui.

Si può fare richiesta online o presso gli uffici postali o i Caf entro il 15 aprile. Le domande poi verranno inviate all’Inps, che controllerà i requisiti e dal 26 aprile le Poste comunicheranno via sms o e-mail se la domanda è stata accettata. In quel caso a maggio si potrà andare alla Posta e ritirare la card su cui viene caricato l’importo del reddito. La CartaRdc, molto simile a una Postepay, è già attiva e precaricata con l’importo spettante.

LEGGI ANCHE: Reddito di cittadinanza 2019: il modulo Inps in pdf da scaricare gratis e le istruzioni per compilarlo

Due terzi delle persone che beneficeranno del reddito di cittadinanza non dovranno firmare il patto per il lavoro, cioè non dovranno impegnarsi a trovare un lavoro, con l’aiuto dei tutor. A fornire questo dato è l’Istat, secondo cui la misura è più uno strumento di lotta alla povertà che un modo per inserire nel mondo del lavoro i disoccupati.

La platea di persone interessate al reddito di cittadinanza è di 2,7 milioni di individui. Di questi, sono occupabili 897mila persone, oltre la metà tra i 45 e i 64 anni.

Non sono ancora stati assunti dall’Anpal, l’agenzia nazionale politiche attive e lavoro, i navigator, le persone che avranno il ruolo di trovare un lavoro a chi sarà beneficiario del reddito. Lo scontro tra governo e regioni è aperto. I comuni denunciano che vi è carenza di personale, in particolare per coloro che dovranno occuparsi dei beneficiari del reddito non idonei al lavoro e che dovranno essere inseriti nei programmi di inclusione sociale.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI