Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:11
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

+Europa nel caos, Marco Cappato vuole presentare un esposto contro le truppe cammellate

Immagine di copertina

Il Congresso di +Europa, svoltosi a Milano nel weekend del 26, 27 e 28 gennaio, ha fatto molto discutere per via dei gruppi di pullman di persone pagate per andare a votare precisi candidati (Ne abbiamo parlato qui).

Addirittura qualcuno dei presenti al Congresso non sapeva neanche il nome dei vertici del partito: “È stato fantastico: mi hanno pagato pullman, vitto e alloggio per andare a votare a Milano. Mi dispiace, non mi ricordo bene il nome che mi hanno detto di votare…Forse era Della Vedova?” ha detto a TPI Giovanni, uno degli assoldati per il viaggio a Milano.

All’indomani del caos scatenato dalle “truppe cammellate”, Marco Cappato, candidato che ha perso per la corsa alla segreteria ottenuta invece da Benedetto Della Vedova, ha convocato un’assemblea online pubblica.

I motivi per la diretta sono chiari: “Dopo il silenzio sui contenuti del Congresso di Più Europa, i media hanno (doverosamente, s’intende) pubblicato testimonianze che indicano come il voto da parte di alcuni congressisti sarebbe stato condizionato da elementi che nulla hanno a che vedere con la politica” spiega il Radicale.

Marco Cappato lancia l’idea di presentare un esposto per fare chiarezza e per agire legalmente, alla luce degli avvenimenti giudicati da tutti gli iscritti al partito +Europa “una delusione”.

“È bene affrontare la questione con il massimo rigore: il voto a un congresso di partito deve essere libero, informato e consapevole, non meno del voto alle elezioni politiche, ed è responsabilità di ciascun dirigente e ciascun iscritto difendere tale principio” sottolinea Cappato.

Raggiunto telefonicamente da TPI, Marco Cappato si è difeso rispetto alle accuse di chi ha parlato di denunce fatte per tirare acqua alla sua ala di partito: “Le persone che hanno denunciato vogliono il bene del partito. I chiarimenti, indispensabili, sono a tutela di +Europa in generale non di una parte o di un’altra”.

A proposito dell’esposto il presidente dell’Associazione Luca Coscioni ha spiegato: “Voglio coinvolgere sia Benedetto Della Vedova, sia Alessandro Fusacchia perché sarebbe bello collaborare per dare un segnale forte per gli iscritti e contro le cose illegittime come i pullman pagati”.

Parallelamente, nella stessa ora di diretta post-Congresso di Marco Cappato, il segretario Benedetto Della Vedova ha scritto questo lungo commento firmato a suo nome:

Marco Cappato pensa già a cosa si potrebbe fare per andare oltre il caos del Congresso: “Senza pensare alle divisioni interne, come ho detto anche a Milano, dovremmo invece concentrarsi su obiettivi importanti” dice.

Nello specifico, “un esempio è lavorare insieme allo schieramento di Pizzarotti, con Volt e con i Verdi su un obiettivo comune: il “fisco ecologico” cioè raccogliere almeno 1milione di firme in Europa contro le missioni inquinanti Co2. Tassare le città che più inquinano ed utilizzare queste risorse per defiscalizzare invece i redditi più bassi. Affrontare nello stesso tempo con un solo provvedimento l’emergenza ambientale e l’emergenza sociale”.

Un esposto legale potrebbe arrivare anche a invalidare il Congresso, qualora ci fossero le prove legali.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI