Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 11:53
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Pescara, segrega in casa moglie e figlie e le chiama per numero: arrestato 50enne

Immagine di copertina

È stata la moglie, stanca delle continue sopraffazioni, a denunciare il marito e a fare scattare le indagini

Era un padre-padrone: aveva rinchiuso in casa la moglie e le tre figlie minorenni. Le costringeva a rimanere nell’appartamento e le sottoponeva a violenze e soprusi continui. Le umiliava ed era arrivato a non chiamarle più per nome ma con un numero che aveva loro assegnato.

La tremenda storia di violenze si è consumata a Loreto Apruntino, in provincia di Pescara, e ha trovato un epilogo per l’intervento dei carabinieri della Compagnia di Montesilvano, che sono intervenuti arrestando l’uomo. Per il 50enne, sul quale pendeva già un provvedimento cautelare di allontanamento dall’abitazione di famiglia, sono stati disposti gli arresti domiciliari lontano dalla famiglia.

Secondo le prime ricostruzioni, l’uomo non permetteva alla donne di uscire, neanche per la gestione delle attività quotidiane: si occupava in prima persona di fare la spesa ed evitava qualunque occasione potesse portare la compagna e le figlie fuori di casa. Le chiamava per numero: 2 per la moglie, 3, 4 e 5 per le tre figlie minorenni. Aveva scelto per sé il numero 1.

È stata la moglie, stanca delle continue sopraffazioni, a denunciare il marito e a fare scattare le indagini.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI