Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 13:23
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

È partito il primo volo low cost dall’Italia verso gli Stati Uniti

Immagine di copertina

Dopo New York, Norwegian Airlines si prepara ad aprire le rotte per Los Angeles e San Francisco. Prezzi contenuti ma tanti servizi disponibili solo tramite pagamenti extra

Nel pomeriggio del 9 novembre è partito dall’aeroporto di Roma Fiumicino il primo volo low cost intercontinentale italiano diretto a Newark, il secondo maggiore scalo dell’area di New York, negli Stati Uniti.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Nove ore di viaggio per 179 euro di biglietto sola andata: è questa la proposta di Norwegian Airlines, la compagnia norvegese leader nel settore dei low cost a lungo raggio pronta a garantire quattro voli settimanali tra la capitale italiana e la Grande Mela.

Ci vorranno invece 20 euro di più per acquistare un biglietto di sola andata per Los Angeles, il cui primo collegamento partirà sempre da Fiumicino sabato 11 novembre. Dal 6 febbraio 2018 verrà aperta la tratta Roma-San Francisco: anche in questo caso biglietti disponibili a 199 euro.

Un progetto ambizioso che molto presto potrebbe crescere ancora, con l’introduzione di altri voli e l’apertura di tratte per l’Africa e il Sudamerica.

Dopo l’annuncio dello scorso maggio, adesso anche gli italiani possono raggiungere le mete più lontane per costi molto inferiori rispetto a quelli proposti dalle compagnie tradizionali. Ma sono molte le comodità alle quali bisognerà rinunciare per questo risparmio.

Senza spese aggiuntive, infatti, la tariffa Lowfare dà accesso solamente a un posto a sedere assegnato casualmente e a un bagaglio a mano di dimensioni ridotte, non superiore ai dieci chili di peso.

Tutto il resto è disponibile solo tramite pagamenti extra: si va dai 50 euro per il bagaglio in stiva ai 35 per le consumazioni e per la scelta dei sedili sui Boeing 787-7 da 291 posti, fino ai cinque euro per la coperta e i tre per le cuffie.

La Business class viene sostituita dalla Premium che, con tariffe che si aggirano intorno ai 500 euro, dà tra le altre cose diritto a sedere su poltrone decisamente più comode.

Come nel caso di altre compagnie a basso costo come Ryanair e Easyjet, però, anche i prezzi dei voli intercontinentali della Norwegian Airlines saranno soggetti a rialzi nei periodi di maggior richiesta. Tuttavia, anche in questo caso i viaggiatori dovrebbero riuscire ad assicurarsi biglietti più convenienti rispetto a quelli messi in vendita dai vettori tradizionali.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI