Covid ultime 24h
casi +19.644
deceduti +151
tamponi +177.669
terapie intensive +79

“Le nuove generazioni italiane si raccontano”: il seminario a Genova

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 18 Apr. 2019 alle 17:15
0
Immagine di copertina

Giovedì 2 e venerdì 3 maggio 2019, presso I.T.T.L. Nautico San Giorgio, Università degli Studi di Genova e al Teatro Auditorium di Palazzo Rosso a Genova, si svolge la terza edizione del seminario nazionale “Protagonisti! Le nuove generazioni italiane si raccontano”.

Il seminario è organizzato dal Coordinamento Nazionale Nuove Generazioni Italiane (CoNNGI) con Nuovi Profili e la collaborazione di importanti attori istituzionali, quali il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, l’Università degli Studi di Genova, il Comune di Genova, la Fondazione F.U.L.G.I.S e il Liceo Linguistico Internazionale G. Deledda.

Per il 2019, il seminario nazionale fa tappa a Genova, dove metterà a confronto, in sessioni tematiche parallele, i giovani delle nuove generazioni (con o senza background migratorio) con le istituzioni nazionali e locali.

Il tema scelto per questa edizione è la scuola. Il fine è mettere in evidenza le sfide educative e le buone pratiche in questo ambito, a livello locale e nazionale.

In questa occasione in particolare, le nuove generazioni intendono dare il loro contributo portando al centro dell’attenzione percorsi e buone pratiche, che possano rispondere a bisogni specifici, per sostenere lo sviluppo delle abilità e la costruzione di competenze su più livelli (personale, relazionale, sociale), valorizzando i talenti e le attitudini di tutti, al fine di rendere e preservare la scuola quale luogo sempre più inclusivo e aperto, ampliandone il raggio d’azione educativo e culturale.

La definizione di un modello culturale-educativo italiano, dentro e fuori la scuola, può realizzarsi attraverso un lavoro intersettoriale, che coinvolga non solo figure classiche quali i dirigenti scolastici, i docenti, le famiglie, i mediatori interculturali e ricercatori, ma anche la società civile attraverso tutte quelle organizzazioni che si pongono come missione l’educazione civica e globale.

Per partecipare registrarsi entro il 30 aprile tramite il link www.conngi.it/protagonisti. L’entrata è gratuita.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.