Covid ultime 24h
casi +24.099
deceduti +814
tamponi +212.714
terapie intensive -30

Dieci cose da sapere per iniziare la giornata

Tutti i fatti più importanti che dovete sapere per il 13 marzo 2017

Di TPI
Pubblicato il 13 Mar. 2017 alle 07:34
0
Immagine di copertina

Qui di seguito un elenco delle dieci notizie da sapere per iniziare la giornata:

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

1) Vaticano: Anniversario dell’elezione di Papa Francesco, avvenuta il 13 marzo 2013.

2) Paesi Bassi: Il presidente turco Tayyip Erdogan ha accusato il paese di comportarsi come una “repubblica delle banane”. Rimane alta la tensione tra i due paesi dopo il rifiuto di accogliere due ministri di Istanbul nei Paesi Bassi. 

3) Stati Uniti: Il segretario di Stato Tillerson incontra il ministro degli Esteri tunisino Jhinaouy e il ministro degli Esteri greco Kotzias.

4) Paesi Bassi: Dibattito televisivo tra i due principali candidati in vista delle elezioni del 15 marzo, il leader del Pvv Geert Wilders e il premier uscente Mark Rutte.

5) Corea del Sud: La presidente Park Guen-hye fronteggia le accuse delle opposizioni che chiedono agli investigatori di arrestarla in tempi rapidi per impeachment.

6) Iraq: L’esercito ha riconquistato circa il 30 per cento della zona ovest di Mosul dal sedicente Stato Islamico e continua l’offensiva nella città.

7) Giordania: Un soldato che ha ucciso sette studentesse israeliane viene rilasciato dopo 20 anni di carcere, venendo celebrato dai suoi connazionali come un eroe nazionale.

8) Somalia: I soldati scioperano bloccando le strade della capitale in protesta per i salari non pagati.

9) Germania: I lavoratori dell’aeroporto di Berlino in sciopero.

10) Siria: Almeno 652 bambini sono stati uccisi nel paese nel 2016, l’anno peggiore per le nuove generazioni, secondo un rapporto Unicef. 

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.