Covid ultime 24h
casi +13.331
deceduti +488
tamponi +286.331
terapie intensive -4

Denuncia il 5 stelle infedele: Casaleggio lancia un nuovo strumento contro i “traditori”

Di TPI
Pubblicato il 12 Dic. 2018 alle 11:20 Aggiornato il 12 Dic. 2018 alle 16:06
0
Immagine di copertina
APhoto by Jacopo Landi/NurPhoto

Segnalazioni: e nel Movimento 5 stelle ora potrà aprirsi la caccia all’eletto infedele.

Da oggi, infatti, sulla piattaforma Rousseau è stato attivato un nuovo strumento “dedicato a tutti gli iscritti al MoVimento 5 Stelle”.

Di fatto ogni elettore iscritto al portale della Casaleggio Associati di Davide Casaleggio potrà segnalare “in maniera puntuale e tempestiva” il grillino infedele.

Nel mirino, si legge sul Blog delle Stelle, “iscritti, candidati e portavoce eletti che non rispettano i principi che stanno alla base del MoVimento 5 Stelle”.

La spiegazione arriva direttamente dai piani altissimi del Movimento, raccontato sul Blog delle Stelle come una “comunità” che si regge “sul supporto di tutti”.

Da qui la richiesta di aiuto agli elettori iscritti al sito della Casaleggio per “tutelare il lavoro e l’impegno degli iscritti, garantendo equità, merito e giustizia”.

Movimento 5 stelle, come funziona Segnalazioni su Rousseau

Segnalazioni è spiegato come “l’unico strumento” attraverso il quale avanzare, appunto, le segnalazioni.

Si tratta, a guardare bene, di vere e proprie denunce sul comportamento degli eletti, alias portavoce.

Per farlo ci si dovrà, ovviamente, iscrivere a Rousseau e, dopo essersi loggati, compilare l’apposito form inserendo i dati della persona che si vuole segnalare.

Dopo aver inserito nome e cognome, va specificato il ruolo che ricopre (iscritto, candidato o portavoce) e la regola che è stata violata.

“Ogni segnalazione per essere sottoposta a valutazione deve contenere necessariamente una documentazione completa ed esauriente che dimostri l’effettiva violazione di comportamenti, azioni o condotte segnalati”.

Ma attenzione: la segnalazione può rivelarsi un’arma a doppio taglio. Infatti se la “denuncia” non sarà supportata da “adeguati riscontri oggettivi” sarà bollata come “persecutorio”.

E in questo caso il rischio è addirittura quello dell’apertura di una procedura disciplinare a carico del segnalatore.

Ed è qui che entrerà in gioco, alla fine dell segnalazione, il Collegio dei Probiviri, l’organo che vigila sul rispetto dei doveri degli iscritti, che potrà ricorrere alle sanzioni disciplinari “stabilite dallo Statuto e nel rispetto del Codice Etico”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.