Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 06:21
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Scontro Lega-M5S sul condono. Salvini: “Per scemo non ci passo”. Di Maio: “Dice cose non vere”

Immagine di copertina
Credit: Alberto PIZZOLI / AFP)

Polemica tra i leader delle due forze di maggioranza sul tema del decreto fiscale collegato alla manovra

Non accennano a diminuire i toni dello scontro tra Lega e Movimento 5 Stelle. Il leader leghista Matteo Salvini, in una diretta su Facebook, ha parlato delle polemiche sul condono fiscale, offrendo la sua ricostruzione dei fatti.

“Io ero in mezzo tra i due, Conte aveva i fogli e Di Maio verbalizzava con me in mezzo. Basta scherzetti. Ho aspettato due giorni, ma non voglio passare per scemo. Passare noi per quelli che hanno fatto il condono proprio no”, ha detto il vicepremier.

A Salvini ha riposto poco dopo, sempre tramite una diretta Facebook, l’altro vicepremier, il leader del Movimento Cinque Stelle, Luigi Di Maio.

“Quando mi si dice che ero distratto non ci sto. Se Salvini dice che non vuole passare per fesso io non posso passare per bugiardo”, ha detto Di Maio.

E ancora: “Quando si dice che Conte leggeva e Di Maio scriveva si dice una cosa che non è vera”.

Tuttavia entrambi i leader hanno allontanato l’ipotesi di una crisi di governo.

Salvini si è detto pronto a riscrivere il testo e ha auspicato che lo stesso valga per i Cinque Stelle.

“Il governo non salta. Non ho nessuna intenzione di fare questo regalo al Pd e agli speculatori. Questo governo ha il diritto e il dovere di andare avanti, però è da due giorni che gli amici M5s dicono tante cose e io non sono nato per condonare niente a nessuno. Io per scemo non ci passo”, ha sottolineato il segretario della Lega.

“Domani prendo l’aereo, vengo a Palazzo Chigi, riscriviamo tutto, chi se ne frega dei condoni. Anzi, anche il condono di Ischia non va bene”, ha aggiunto, alludendo al Consiglio dei Ministri che il premier Giuseppe Conte ha programmato per sabato 20 settembre. “Rileggiamo, ridiscutiamo, riscriviamo”.

Sulla stessa linea d’onda il collega Di Maio: “Il governo non cadrà sul condono a chi ricicla”, ha assicurato.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI