Covid ultime 24h
casi +8.561
deceduti +420
tamponi +143.116
terapie intensive +21

Mamma porta in grembo un feto morto per 13 anni. Era il gemello del figlio nato: nessuno se ne era accorto

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 20 Feb. 2019 alle 17:50
0
Immagine di copertina

Una mamma ha portato in grembo un feto morto per più di 13 anni.

Si trattava della gemella mai nata del bambino venuto alla luce 13 anni prima. La storia, che sfiora l’assurdo, arriva da Francavilla Fontana, nel Brindisino.

La donna è una bracciante agricola, per colpa di questi avvenimenti ha sopportato per anni i dolori addominali causati da una “convivenza” di cui nessuno, né al momento del parto e neppure dopo, si era accorto. I fatti, ricostruiti dai medici e raccontati dalla famiglia della protagonista, hanno inizio nel 2005.

La donna, già mamma di tre figli, si accorge della gravidanza solo al terzo mese, mentre è al lavoro tra i campi di fragole. Accusa un malore, poi un altro ancora. Quindi, la corsa in ospedale, con l’ecografia che identifica subito il bambino in arrivo.

Una gravidanza gemellare ha caratteristiche differenti rispetto alla gestazione di un solo bambino. Esistono la gravidanza gemellare monocoriale e quella bicoriale. Circa il 10% delle gravidanze gemellari è monocoriale, cioè c’è una sola placenta alla quale sono collegati due o più feti; gli altri casi sono bicoriali, cioè ci sono due placente per due feti diversi.

Per una gravidanza gemellare bicoriale il primo e il secondo trimestre sono molto simili a quelli di una gravidanza singola, anche come tipo di esami da effettuare, pur con alcune particolarità. Nel terzo trimestre, invece, ci sono problematiche specifiche da affrontare e generalmente qualche controllo in più

Ma quell’ecografia a Francavilla Fontana non rileva, questa la tesi, la presenza del feto gemello in un’altra placenta.

La gravidanza, tra giustificata felicità e qualche complicazione, prosegue senza particolari intoppi, ma i medici, l’episodio è accaduto in un ospedale pugliese, non si accorgono di nulla neppure al momento del parto cesareo.

Per tredici anni la donna pugliese è stata ignara di avere quel che rimaneva del feto del secondo gemello, una femmina, nel suo corpo.

> LEGGI ANCHE: Partorisce due gemelli, ne uccide uno e lo nasconde in un peluche gigante

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.