Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Caccia dell’Aeronautica tunisina precipita al largo della Sardegna: salvo il pilota

Immagine di copertina

l pilota si è salvato utilizzando il seggiolino eiettabile ed è stato poi individuato e recuperato

Un caccia dell’Aeronautica tunisina è precipitato al largo della Sardegna nel pomeriggio del 17 ottobre 2018. Il pilota che guidava il velivolo è salvo.

L’incidente è avvenuto nel corso dell’esercitazione internazionale di difesa aerea “Circaete 2018” nei cieli della Sardegna.

Il pilota si è salvato utilizzando il seggiolino eiettabile ed è stato poi individuato e recuperato da un elicottero UH-60 della stessa Aeronautica della Tunisia.

Lo Stato maggiore della Difesa italiano ha fatto sapere che alle ricerche del pilota hanno preso parte anche forze militari italiane, coordinate dal Comando operazioni aeree (COA) di Poggio Renatico.

È stato impiegato anche un velivolo da pattugliamento marino P72-A appartenente al 41 Stormo di Sigonella: l’equipaggio è formato dal personale dell’Aeronautica militare e della Marina militare.

Il velivolo F-5 era scomparso dai tracciati radar mentre prendeva parte all’esercitazione organizzata per testare la reattività dei sistemi di sorveglianza e difesa dello spazio aereo del Mediterraneo occidentale e per promuovere un uso coordinato dei centri di comando e controllo, dei siti radar e dei caccia intercettori.

Alla “Circaete 2018” hanno preso parte i paesi aderenti all’ “Iniziativa 5+5”, un accordo di collaborazione che ha l’obiettivo di promuovere la cooperazione su problematiche comuni di sicurezza e difesa e contribuire alla stabilità regionale e alla comprensione reciproca tra i paesi che affacciano sul Mediterraneo occidentale.

In particolare, i membri sono Francia, Italia, Malta, Portogallo e Spagna, oltre a Algeria, Libia, Mauritania, Marocco e Tunisia.

Notizia in aggiornamento

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI