Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 06:09
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Gilet gialli, Chalençon: “Abbiamo paramilitari pronti al golpe. L’incontro con i 5 Stelle ha fatto tremare Macron”

Chalençon ha anche affermato che l'incontro con i 5 Stelle ha dato ai gilet gialli un riconoscimento internazionale

L’esponente dei gilet gialli con cui Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista si erano incontrati in Francia è tornato a parlare di golpe contro l’Eliseo.

Questa volta Christophe Chalençon detto di voler mettere fine al governo francese in un fuori-onda registrato durante l’intervista di Alessandra Buccini, trasmessa dal programma Piazzapulita di La7.

“Abbiamo dei paramilitari pronti a intervenire perché anche loro vogliono far cadere il governo. Oggi è tutto calmo ma siamo sull’orlo della guerra civile”, ha detto Chalençon. “Quindi si trovino delle soluzioni politiche molto rapidamente, perché dietro ci sono delle persone pronte a intervenire da ovunque. Delle persone che si sono ritirate dall’esercito e che sono contro il potere”.

“La Francia è un bel paese, come l’Italia, ma serve rimetterlo sulla retta via”, ha continuato l’esponente dei gilet gialli, che ha anche rivelato “è previsto un altro incontro” con i 5 Stelle. “Dovremmo venire noi a Roma”.

Chalençon ha anche detto che i gilet gialli e i pentastellati sono ormai alleati e ha anche espresso commenti positivi nei confronti di Alessandro Di Battista: “È bravo lui! È un po’ come me! Ci siamo guardati. E anche se io non parlo italiano, ci siamo capiti al volo”.

Quando la giornalista gli chiede maggiori dettagli sull’incontro, Chalençon racconta che sono stati i grillini a contattarlo. “Esatto, è questo il bello. Anzi, è straordinario. Il vicepremier del governo italiano che viene in Francia, a Montargis, e nessuno sapeva niente. Ha preso l’aereo ma non si è fermato a Parigi, il cuore del potere. Perché è venuto qui da noi. Abbiamo passato due ore insieme, ed eravamo d’accordo su tutto! Dopo la riunione abbiamo fatto le foto. Ma quando le abbiamo pubblicate: allarme rosso!”.

L’incontro, continua Chalençon, “ha fatto saltare tutti gli equilibri! E penso che quello che ha fatto segnerà la storia della Francia. Ci ha dato un riconoscimento internazionale. E ora altri ci stanno contattando. Ha aperto una breccia  e ha fatto tremare Macron”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / “È un terrorista”: Tokyo, atleta iraniano accusato dopo l’oro nella pistola
Esteri / Donna di 60 anni ruba diamanti per 5 milioni di euro con un gioco di prestigio
Esteri / Donna israeliana dona un rene a un bambino di Gaza: “Ma la politica non c’entra”
Ti potrebbe interessare
Esteri / “È un terrorista”: Tokyo, atleta iraniano accusato dopo l’oro nella pistola
Esteri / Donna di 60 anni ruba diamanti per 5 milioni di euro con un gioco di prestigio
Esteri / Donna israeliana dona un rene a un bambino di Gaza: “Ma la politica non c’entra”
Esteri / Teologo musulmano critica i completi delle pallavoliste turche: “Siete sultani della fede, non dello sport”
Esteri / Variante Delta, Fauci: “Vaccinati o no, la contagiosità dei positivi è identica”
Esteri / Obbligo di vaccino per i dipendenti Google e Facebook
Esteri / A che punto è la crisi politica in Tunisia: Said licenzia 20 alti funzionari di governo
Economia / Effetto Covid, per tornare in ufficio i lavoratori londinesi chiedono un aumento di stipendio
Esteri / In Germania è iniziata ufficialmente la quarta ondata di Covid
Esteri / Influencer di giorno, narcotrafficante di notte: arrestata la 19enne "Miss Cracolandia"