Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 18:47
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Ho 21 anni e credo in un’Italia migliore

Immagine di copertina

EduCHANGE è il progetto realizzato da AIESEC Italia che vuole contribuire a migliorare il sistema educativo del nostro paese

Ho 21 anni e vivo in uno dei paesi europei che investe meno nell’istruzione.

Ho 21 anni e vivo in un paese in cui solamente il 25 per cento dei trentenni è in possesso di una laurea e di questi il 70 per cento ha un livello di istruzione nettamente inferiore rispetto alla media dell’Unione europea.

Ho 21 anni e vivo in un paese in cui sono oltre 2 milioni gli under 30 che non studiano e non lavorano.

Ho 21 anni e vivo in Italia. Come la maggior parte dei miei coetanei sono spaventata dal futuro e dalla consapevolezza che ambizione, tenacia e dedizione non basteranno per rincorrere i nostri sogni.

Abbiamo timore delle nostre passioni, che spesso fatichiamo a esprimere e perseguire poiché preferiamo accontentarci della tranquillità e del conforto di una realtà che ormai conosciamo e che accettiamo per così com’è.

Ma ho 21 anni e credo sia nostra la responsabilità di cambiare ciò che ci impedisce di sognare e che sia nostra la responsabilità di investire nei giovani come motore per il cambiamento.

AIESEC permette a noi giovani di essere i protagonisti di questo cambiamento, attraverso la creazione di progetti ad alto impatto sociale come EduCHANGE.

EduCHANGE è il progetto realizzato da AIESEC Italia che vuole contribuire a migliorare il sistema educativo del nostro paese; è la risposta a un’istruzione spesso troppo poco inclusiva, innovativa e capace di adattarsi alle necessità delle nuove generazioni; è la reazione di noi giovani alla crescente necessità di educare al multiculturalismo e al valore dell’internazionalità in un’Italia sempre più globale; è la voglia di portare un impatto nella nostra realtà e la consapevolezza che il cambiamento è possibile e va incentivato.

EduCHANGE, iniziativa supportata dal 2015 dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, vuole essere il contributo di AIESEC Italia all’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile #4 delle Nazioni Unite – Istruzione di qualità – che mira a garantire un’istruzione inclusiva per tutti e promuovere opportunità di apprendimento permanente eque e di qualità.

Attraverso EduCHANGE, le scuole italiane primarie e secondarie di I e II grado hanno la possibilità di accogliere per sei settimane dei volontari internazionali, che partecipano attivamente alla didattica attraverso attività in lingua straniera mirate a sensibilizzare gli alunni riguardo gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile istituiti dall’ONU e le tematiche ad essi correlate.

Dall’inizio di quest’anno solo stati oltre 400 i volontari tra i 18 e i 30 anni che hanno aderito al progetto in più di 300 scuole italiane per avvicinare l’offerta formativa ai requisiti richiesti dal mondo del lavoro e per stimolare lo sviluppo di una mentalità internazionale nei più giovani, attraverso la crescita di consapevolezza e spirito d’iniziativa.

AIESEC realizza esperienze come EduCHANGE in oltre 120 paesi per permettere a giovani ambiziosi e convinti di poter contribuire a un cambiamento positivo nel mondo di mettersi alla prova e sviluppare il proprio potenziale.

E tu, sei pronto per il cambiamento? Scopri di più su aiesec.org

A cura di Alice Nesich

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI