Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:09
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Palermo, una donna è stata strangolata in casa dal suo compagno

Immagine di copertina
credit: ANSA/IGNAZIO MARCHESE

Un nuovo caso di femminicidio nel palermitano. Questa mattina, intorno alle 11, una donna è stata strangolata dal suo compagno a seguito di una lite in casa.

La vittima si chiamava Elvira Bruno e aveva 53 anni. La donna, originaria di Palermo e madre di due figlie, è stata uccisa in via Pecoraro Lombardo, sede della sua abitazione, sita proprio a due passi dalla stazione Notarbartolo.

L’assassino è Moncef Naili, un uomo di origine tunisina che viveva insieme alla donna da diverso tempo. L’uomo, un cuoco di 54 anni, ha chiamato lui stesso i soccorsi dopo aver compiuto il folle gesto.

Una volta giunte le volanti della Polizia, l’uomo ha confessato l’omicidio della sua compagna. I sanitari, anche loro giunti rapidamente sul posto, hanno tentato di rianimare Elviva, ma purtroppo per la donna non c’è stato più nulla da fare.

Il 54enne è stato quindi portato negli uffici della sezione omicidi della squadra mobile. Al momento sono ancora in corso gli interrogatori. A giungere sul posto poi anche il pubblico ministero di turno, il quale ha disposto il sequestro dell’abitazione per permettere alla polizia scientifica di effettuare i dovuti e necessari rilievi.

“Sembrava un tipo tranquillo, non ho mai sentito urla”, ha dichiarato un vicino di casa della coppia.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 16.632 casi e 75 morti: tasso di positività al 2,6%
Cronaca / Chi è Guido Russo, il dentista No vax di Biella con il braccio in silicone: “Dovevo lavorare”
Cronaca / Milano, Gaia Romani cambia la targa di “assessore” con “assessora”: “Si parte dalle piccole cose”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 16.632 casi e 75 morti: tasso di positività al 2,6%
Cronaca / Chi è Guido Russo, il dentista No vax di Biella con il braccio in silicone: “Dovevo lavorare”
Cronaca / Milano, Gaia Romani cambia la targa di “assessore” con “assessora”: “Si parte dalle piccole cose”
Cronaca / Il conduttore di X Factor Ludovico Tersigni indagato per diffamazione dopo un post su Instagram
Cronaca / Eitan è tornato in Italia, 84 giorni dopo il sequestro: “Felice di essere a casa”
Cronaca / Covid, oggi 17.030 casi e 74 morti: tasso di positività al 2,9%
Cronaca / Lo spot sul Parmigiano Reggiano fa arrabbiare il web: “Sfruttamento del lavoro”. L’azienda: “Lo cambieremo”
Cronaca / Covid: Bolzano in zona gialla da lunedì, cinque regioni a rischio entro Natale
Cronaca / “Noi studenti schiavi della lode”
Cronaca / “La biblioteca che batte l’algoritmo”: intervista a Maranesi, il rettore più giovane d’Italia