Covid ultime 24h
casi +10.874
deceduti +89
tamponi +144.737
terapie intensive +73

Il comico Dado shock: “L’ex fidanzato di mia figlia 14enne mi ha picchiato e rotto il naso”

Di Marco Nepi
Pubblicato il 14 Apr. 2019 alle 12:06 Aggiornato il 14 Apr. 2019 alle 12:07
1
Immagine di copertina
Gabriele Pellegrini, in arte Dado

Una terribile disavventura quella occorsa a Gabriele Pellegrini, in arte Dado, comico noto per le sue apparizioni in trasmissioni come Zelig e Made in Sud.

Pellegrini, secondo quanto lui stesso ha raccontato a Repubblica, è stato picchiato dall’ex fidanzato della figlia 14enne.

Un pugno sul naso (rotto), 30 giorni di prognosi e tanta paura. A picchiarlo sarebbe stato un ragazzo 17enne che non aveva accettato la fine della relazione con la figlia del comico.

Da mesi, infatti, il ragazzo avrebbe iniziato a fare stalking alla 14enne: “Arrivavano da lui messaggi sui social e in chat, minacce, offese. Mia figlia veniva trattata come una donna di strada”, ha spiegato Dado.

“Io mi sono ritrovato con la gomma della macchina bucata, Alice con gli occhiali da sole spaccati nel cortile della scuola. Gli insulti che le sono stati rivolti anche sui social erano davvero pesanti e volgari”.

Una serie di circostanze che avevano indotto Gabriele Pellegrini prima a parlare con i genitori del ragazzo, poi a rivolgersi a un avvocato e a denunciare l’accaduto.

Azioni che non sono bastate a bloccare il 17enne, che qualche sera fa si è presentato sotto casa di Dado pretendendo di vedere la figlia.

Il comico è intervenuto scendendo in strada e a quel punto la situazione ha preso una pessima piega:”Ho chiamato la polizia mentre andavo in strada quando lui ha visto che stavo fotografando la targa della macchinina, è partito in retromarcia e ha tentato di investirmi. Mi sono spostato, lui è ripartito e a quel punto mi ha dato il pugno, direttamente dal volante”.

Le conseguenze sono state pesanti a livello fisico, ma Dado ha spiegato di aver voluto raccontare l’accaduto per sensibilizzare le persone nei confronti del tema del bullismo.

“Certe cose non devono ripetersi più, per questo ho deciso di raccontare tutto”, ha spiegato Pellegrini.

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.