Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 17:47
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Cresce la povertà minorile in Italia

Immagine di copertina

Quasi 1 giovane su 10 al di sotto dei 18 anni ne soffre

In Italia più di 1 milione e 400mila tra bambini e adolescenti vivono in condizioni di povertà assoluta.

Questo significa che quasi 1 minore su 10 è impossibilitato ad accedere a un paniere minimo di beni. È quanto emerge da un comunicato di Save the Children, organizzazione che dal 1919 si occupa della tutela dei diritti dell’infanzia nel mondo.

Secondo l’ong, tra il 2012 e il 2013 la cifra complessiva che riguarda il numero di minori in povertà assoluta in Italia è aumentata del 3,5 per cento. Il che significa che ci sono 400mila nuovi ragazzi che oggi rientrano in questa fascia.

A far registrare l’aumento più marcato è stata l’area del mezzogiorno italiano, dove quasi 1 minore su 5 vive in condizioni di povertà assoluta.

Cresce anche il numero di giovani in situazioni di povertà relativa, numero che esprime la difficoltà economica nella fruizione di beni e servizi. Secondo Save the Children, sono quasi 2 milioni e 400mila, un incremento di 300mila minori in un solo anno.

Valerio Neri, direttore generale di Save the Children Italia, ha detto che “se gli ultimi dati sull’incidenza dei minori in povertà assoluta e relativa in Italia sono allarmanti, lo è forse ancor di più dover constatare che il nostro Paese si è caratterizzato negli ultimi anni per una profonda inefficacia degli interventi governativi che sulla carta avrebbero dovuto contrastare questo fenomeno”.

Dall’analisi dei dati emerge come l’Italia abbia una percentuale di giovani a rischio povertà ed esclusione sociale ben più alta della media dell’Unione Europea, e inferiore esclusivamente a quella riscontrata in alcuni dei Paesi che sono recentementi entrati nell’Ue, come Bulgaria, Romania, Ungheria e Lituania, o nelle nazioni che hanno risentito in particolar modo della crisi economica, quali Irlanda e Grecia.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI