Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 13:48
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Cosa è successo oggi nel mondo

Immagine di copertina

Le notizie senza giri di parole su The Post Internazionale

Iran: Ghonchev Ghavami, ragazza britannico-iraniana condannata a un anno di carcere per aver assistito a una partita di pallavolo maschile, ha iniziato un nuovo sciopero della fame.

Siria: secondo Human Rights Watch molti ragazzi tra i 14 e i 16 anni prigionieri dell’Isis a Kobane sono vittime di abusi e torture.

Italia: la guardia di finanza di Crotone ha sequestrato due milioni di euro alla ‘Ndrangheta.

Thailandia: condannato a due anni e mezzo di carcere per lesa maestà uno studente che aveva pubblicato un post su Facebook in cui chiamava il Re Bhumibol con uno pseudonimo.

Isis: ha ucciso quattro giornalisti a Mosul, nel nord dell’Iraq.

Cern: l’italiana Fabiola Giannotti è stata nominata a capo del laboratorio (leggi l’articolo).

Stati Uniti: oggi si vota per le elezioni di metà mandato. Si rinnova l’intera Camera dei Rappresentanti e un terzo del Senato. Qui tutto quello che c’è da sapere, senza giri di parole.

Israele: approvata legge che blocca la liberazione di alcuni detenuti palestinesi nell’ambito di operazioni di scambio di prigionieri.

Venezuela: il presidente Maduro ha aumentato il salario minimo del 15 per cento dopo che l’inflazione è salita oltre il 63 per cento.

India: le donne potranno lavorare nel cinema come truccatrici, ha decretato la corte costituzionale indiana revocando il divieto in vigore da oltre 59 anni.

Messico: arrestati il sindaco di Iguala e la moglie per la scomparsa dei 43 ragazzi.

Birmania: la leader democratica Aung San Suu Kiy ha annunciato un’imminente visita in Cina.

Pakistan: linciata e arsa dalla folla una coppia di cristiani, accusati di aver bruciato pagine del Corano, in un villaggio a sud di Lahore.

Burkina Faso: il presidente francese Francois Hollande ha ammesso che la Francia ha aiutato l’ex presidente Compaorè a lasciare il Paese.

Francia: appello del ministro degli esteri Laurent Fabius per salvare Aleppo oltre a Kobane. Lo Stato Islamico ha rilasciato 93 prigionieri curdo-siriani.

Thailandia: arrestato uno dei fondatori del sito Pirate Bay, sul quale veniva diffuso materiale protetto da copyright.

Ucraina: il presidente Poroshenko schiera truppe nell’est del Paese in risposta al voto delle repubbliche filorusse autoproclamate.

Spagna: la Corte Costituzionale ha sospeso anche la consultazione simbolica riguardo l’indipendenza della Catalogna. Ma il capo del governo catalano Arturo Mas annuncia: “Voteremo lo stesso”.

Egitto: l’Isis minaccia di colpire il Cairo e Sharm el Sheikh.

Sudafrica: la procura presentato un appello per la revisione della condanna a 5 anni per omicidio nei confronti di Oscar Pistorius.

Arabia Saudita: 4 persone sono morte in un agguato contro gli sciiti in un villaggio nell’est del Paese.

Yemen: drone statunitense uccide 10 jihadisti.

Libia: chiuso il porto di Bengasi in seguito agli scontri avvenuti nell’area tra esercito e milizie islamiste.

Iran: in occasione dei 35 anni dalla crisi degli ostaggi nell’ambasciata statunitense, la folla si è riunita in piazza per una manifestazione antiamericana.

Regno Unito: rimandati in patria 5 soldati libici che dovevano essere addestrati, accusati di aver molestato alcune donne e stuprato un uomo.

Hawaii: in seguito all’eruzione del vulcano Kilauea la lava sta raggiungendo i centri abitati.

Turchia: il palazzo presidenziale di Erdogan costerà, al termine dei lavori, 491 milioni di euro.

Germania: in Turingia i socialisti dell’Spd si alleano con la sinistra radicale della Linke per formare una coalizione.

Francia: è stato avvistato per la seconda volta un drone nei pressi di una centrale nucleare.

Regno Unito: uno studio dell’Università di Birmingham rivela che il Paese è il più colpito dai delitti che hanno origine su Facebook.

Le notizie senza giri di parole su The Post Internazionale (@thepostint).

Iscriviti alla newsletter: http://goo.gl/w2kb5E

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI