Covid ultime 24h
casi +10.593
deceduti +541
tamponi +257.034
terapie intensive -49

Casaleggio lancia il corso “Come funziona l’Ue” per i candidati M5s alle Europee

Di Daniele Nalbone
Pubblicato il 26 Feb. 2019 alle 12:32
0
Immagine di copertina

Un corso online per spiegare ai (futuri) candidati alle elezioni europee del Movimento 5 stelle il funzionamento delle istituzioni comunitarie. L’annuncio è apparso sul Blog delle Stelle con tanto di video-sponsorizzazione dell’eurodeputata Laura Agea.

“È con grande piacere che vi annunciamo la disponibilità del corso base per portavoce al Parlamento europeo”, annuncia il Blog delle Stelle, specificando che “lo potete trovare, ovviamente, nella sezione e-learning su Rousseau: il nostro sistema operativo”.

Perché questo corso? “È importante conoscere le nozioni base, per poter svolgere in modo ottimale il ruolo di portavoce”, cioè di parlamentare.

E siccome “il Parlamento europeo ed in generale tutte le istituzioni europee, rappresentano un sistema complesso che va capito nel suo insieme” ecco in vista delle elezioni Europee il corso, “strutturato in quattro moduli”.

“Nel primo”, si spiega, “vi forniremo le principali nozioni di base sul Parlamento europeo nel contesto delle istituzioni dell’unione. Tre lezioni del corso delle quali comprenderemo il ruolo del Parlamento e ne capiremo anche le origini storiche”.

Nel secondo modulo “analizzeremo in dettaglio gli organi del Parlamento europeo: dai presidenti all’ufficio di presidenza, dalla conferenza dei presidenti fino al ruolo ovviamente dell’eurodeputato”. Per chiudere con un’analisi dei gruppi politici.

Nel terzo modulo “tratteremo le commissioni parlamentari e le relazioni interparlamentari”.

Il quarto ed ultimo modulo è dedicato ai lavori parlamentari. “Conosceremo le prerogative dell’assemblea plenaria, delle commissioni parlamentari e le differenti procedure parlamentari. Analizzeremo anche la procedura di bilancio”.

Per ogni lezione “sono disponibili test di autovalutazione per capire il grado del proprio apprendimento” né mancano “dispense e strumenti di approfondimento”.

“Un cittadino informato è un cittadino libero. Ed ora buon studio!”, è la formula di saluto.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.