Covid ultime 24h
casi +15.199
deceduti +127
tamponi +177.848
terapie intensive +56

La giunta del comune lombardo di Seregno è caduta dopo lo scandalo sulle infiltrazioni della ‘ndrangheta

Il consiglio comunale si è dimesso dopo la maxi inchiesta che ha coinvolto la politica e l'imprenditoria in Brianza

Di Anna Ditta
Pubblicato il 28 Set. 2017 alle 12:12
0
Immagine di copertina

La giunta comunale di Seregno, in provincia di Monza e Brianza è caduta a seguito delle dimissioni di consiglieri e assessori di Lega Nord, Forza Italia e della minoranza, che questa giovedì 28 settembre hanno deciso di abbandonare l’incarico.

Il comune è stato coinvolto negli ultimi due giorni nella maxi inchiesta su infiltrazioni di ‘ndrangheta nel mondo della politica e dell’imprenditoria in Brianza.

La decisione del consiglio comunale ha evitato l’eventuale commissariamento del comune, ipotizzato a seguito dell’attesa decisione del Gip di Monza sull’interdizione del vice sindaco Giacomo Mariani, indagato per abuso d’ufficio, chiesta dalla magistratura.

Nella serata di mercoledì il vicesindaco ha annunciato le sue dimissioni durante un incontro con leader della lega Matteo Salvini.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.