Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 14:36
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Classifica informazione online | I giornali più letti in Italia: TPI al 15esimo posto, guadagna 11 posizioni

Immagine di copertina

Audiweb, l’organismo super partes che monitora i dati di audience di Internet in Italia, ha pubblicato la classifica dei giornali più letti online nel mese di dicembre 2018.

TPI si piazza al 15esimo posto con 700.842 utenti unici medi giornalieri.

In precedenza si era piazzato al 26esimo posto tra le testate più seguite d’Italia, con una media di 406.890 utenti unici giornalieri e 549mila pagine viste.

Questo piazzamento conferma il grande lavoro della squadra di TPI, che ogni giorno produce oltre 40 articoli, oltre a storie, analisi, commenti e inchieste, come quella che ha svelato le modalità con cui sono stati sperperati parte dei fondi della Lega svaniti nel nulla (qui il riassunto dell’inchiesta).

Invariate, rispetto alla precedente classifica, le prime cinque posizioni: Repubblica, Corriere della Sera, TgCom24, Citynews e Il Messaggero. Fanpage scende al settimo posto, mentre sale al sesto La Gazzetta dello Sport.

Il Fatto Quotidiano scende invece al nono posto.

“Dicembre è tradizionalmente un mese sottotono per l’audience dei siti di informazione e il 2018 non ha fatto eccezione, come dimostra la pioggia di segni meno nell’ultima colonna della nostra tabella, quella delle variazioni percentuali: solo 12 brand su 60 sono in crescita; gli altri 48 perdono utenti unici nel giorno medio rispetto al mese precedente. Nel 2017 era andata ancora peggio: i siti in crescita erano stati solo sette”, scrive Prima Comunicazione.

“Tpi-The Post Internazionale da un paio di mesi sta registrando crescite monstre, dovute sostanzialmente a un fatto tecnico: tra ottobre e novembre il giornale online diretto da Giulio Gambino ha inserito nelle sue pagine i tag per misurare il traffico in-app browsing, su Facebook Instant article e Google Amp, in precedenza non rilevato”, scrive ancora Prima Comunicazione.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI