“Usato garantito e fortunato”: in vendita il camion scampato al crollo del ponte Morandi

L’immagine del mezzo affacciato sul vuoto ha fatto il giro del mondo: ora è in vendita alla Italcar di Dalmine, in provincia di Bergamo

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 9 Mar. 2019 alle 13:40 Aggiornato il 9 Mar. 2019 alle 13:41
0
Immagine di copertina

È in vendita sulla statale per Dalmine, in provincia di Bergamo, con la dicitura di “usato garantito” e “fortunato”.

Stiamo parlando del camion diventato il simbolo della tragedia del Ponte Morandi di Genova.

L’autista mesi fa era riuscito a salvarsi a una passo dal baratro e la foto di quel camion sospeso tra la vita e la morte aveva fatto il giro del mondo.

Nelle immagini diventate virali sul web si vede il camion verde quasi sull’orlo del precipizio. L’autista si è infatti salvato da un tuffo nel vuoto di oltre 80 metri.

“L’auto che avevo davanti è sparita nel vuoto, sembrava inghiottita dalle nuvole”, raccontava l’autista del camion che ha frenato a pochi metri dal baratro causato dal crollo del ponte Morandi a Genova, sull’autostrada A10.

Da qualche settimana quel camion si trova in vendita a Dalmine con uno stock di altri cinque automezzi dalla Italcar, ditta specializzata commercio di autoveicoli industriali.

I venditori spiegano come il camion sia stato acquistato qualche settimana fa da un rivenditore Volvo senza sapere che fosse quello rimasto bloccato sul ponte “Abbiamo fatto una verifica sulla targa, si trovano diverse immagini e video in rete, ed è risultata la stessa – hanno spiegato in ditta -. Evidentemente l’azienda genovese che si occupa ditrasporto mercialimentari doveva cambiare il parco camion e ha deciso di disfarsi del mezzo”. Ed ora il simbolo del ponte Morandi è in vendita sulla statale per Dalmine come “usato garantito” e “fortunato”.

Qui abbiamo spiegato perché crollano i ponti. A questo link la testimonianza dell’autista del camion che ha frenato a un passo dal baratro sul ponte di Genova. Qui abbiamo spiegato quanti sono e quali sono i ponti a rischio in Italia.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.