Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 11:13
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Pose sexy e cartucce: fa discutere il calendario della Fiocchi Munizioni

Immagine di copertina
Alcuni scatti del calendario

Le lavoratrici si sono messe in posa per gli scatti del nuovo anno, mostrando la loro avvenenza in pose sexy e sponsorizzando i prodotti che l'azienda realizza

Da giorni sta suscitando numerose polemiche il calendario per il 2019 realizzato dalle dipendenti della Fiocchi Munizioni di Lecco.

Le lavoratrici si sono messe in posa per gli scatti del nuovo anno, mostrando la loro avvenenza in pose sexy e sponsorizzando i prodotti che l’azienda realizza: le munizioni.

L’idea è stata del presidente Stefano Fiocchi, che ha voluto dedicare il calendario a Elsa Lanzilli, una dipendente dell’azienda morta a novembre 2018 a seguito di un incidente stradale. La donna ha perso la vita proprio mentre si stava recando al lavoro.

La scelta del presidente però ha fatto molto discutere ed è stata accusata da più parti di essere sessista e decisamente inappropriata.

Il nuovo calendario infatti sponsorizza oggetti normalmente impiegati per uccidere ed è stato dedicato ad una donna che non c’è più.

Poche settimane prima, un altro calendari0 aveva generato altrettante polemiche.

Per dire No alla violenza di genere alcune avvocatesse della Campania hanno posato per 12 scatti, pubblicati su Facebook, in cui hanno mostrato i segni delle violenze subite. Le donne hanno anche indossato una maglietta sulla quale c’è scritto “Il diavolo veste toga” – gioco di parole con il film Il diavolo veste Prada.

L’iniziativa benefica, denominata “Donna indifesa” e realizzata in collaborazione con Save the Children, è stata ideata dall’avvocato Sergio Pisani. Un’azione di sensibilizzazione che però non è stata accolta positivamente da alcuni utenti sul web.

Il calendario, che sarà presentato al Row Club di Napoli il 18 dicembre, “è dedicato alla memoria di Lidia Pöet, la prima donna avvocato d’Italia che nell’800 venne radiata dall’albo perché in corte d’Appello era ritenuto sconveniente che una donna indossasse la toga”, ha dichiarato Pisani al Corriere del Mezzogiorno.

Nonostante il buon intento del progetto, le critiche sui social non sono mancate. C’è chi ha sostenuto che non vuole essere “rappresentata da queste sgallettate” e chi ha ritenuto che il calendario “offende gli avvocati e le avvocate”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI