Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 08:23
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Terrorismo, il 20enne arrestato a Bari progettava di colpire San Pietro a Natale

Immagine di copertina

Il ragazzo aveva sul cellulare mappe e foto del Vaticano ed è anche accusato di aver indottrinato un altro uomo

Voleva colpire chiese e luoghi di culto in Italia durante le feste, il 20enne somalo arrestato a Bari.

Il 18 dicembre il gip del Tribunale di Bari ha convalidato il provvedimento di fermo di Mohsin Ibrahim Omar, arrestato nei giorni scorsi per i reati di associazione con finalità di terrorismo, istigazione e apologia del terrorismo, aggravate dall’utilizzo del mezzo informatico e telematico.

L’uomo, noto con il nome di Anas Khalil, è stato identificato come elemento affiliato all’Isis in Somalia ed era in contatto con una sua cellula operativa.

Le indagini – Partendo da queste informazioni, la Dda della Procura della Repubblica di Bari ha avviato le indagini, coordinate a livello centrale dal Servizio per il Contrasto al terrorismo esterno con il supporto dell’Aisi e dell’FBI statunitense.

Secondo quanto rivelato dagli investigatori, l’uomo arrestato aveva aderito all’ideologia dello Stato islamico e si era unito alla componente armata somalo-keniota dell’Isis.

Proselitismo – Attraverso i social, inoltre, il ragazzo somalo ha cercato di fare proseliti diffondendo foto che esaltavano al martirio. Tra le accuse a suo carico, infatti, c’è anche il reato di apologia al terrorismo

Il ragazzo ha anche manifestato la sua gioia per l’attentato di Strasburgo, scrivendo in una chat: “Se uccide i cristiani – da qualsiasi luogo provenga – è nostro fratello”. Secondo gli investigatori ha indottrinato un altro straniero, al quale impartiva istruzioni teorico-operative sul concetto di jihad armato.

L’attacco a Roma – Sul cellulare del 20enne arrestato sono anche state trovate delle foto e anche delle cartine del Vaticano.

“Il 25 dicembre adesso è ravvicinato”. “Il 25 è Natale…dei cristiani…le chiese sono piene”: sono alcuni dei messaggi emersi dalle intercettazioni riportate negli atti giudiziari. Il giovane quindi stava pensando di mettere “le bombe a tutte le chiese d’Italia”, a cominciare da quella “più grande”, la Basilica di San Pietro a Roma in occasione del Natale.

“Mamma mia…ecco la Chiesa”, dice il somalo.”Però non è facile – gli risponde il suo interlocutore – sai com’è là il 24 e il 25 a Natale, che sta Papa, e tanta gente, è pieno pieno pieno”. “È buono”, risponde il ragazzo. “persone…pericolose, è buonissimo”.

La vita in Italia – Ibrahim vive in Italia dal 2016: si è stabilito prima in Sicilia, per poi trasferirsi in Emilia-Romagna, a Forlì, dove ha ottenuto dall’Ufficio immigrazione il permesso di soggiorno per motivi umanitari.

A dicembre 2017 la decisione di trasferirsi a Bari dove per qualche mese è stato residente nello Sprar del quartiere San Paolo. Il ragazzo ha lavorato nella raccolta stagionale dei pomodori nella provincia di Foggia per poi fare l’operaio a Bari.

Intanto, con l’avvicinarsi delle festività, il Viminale ha ribadito che “l’attenzione resta alta” e che sono state prese le misure di sicurezza necessarie per garantire la sicurezza dei cittadini.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI