Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 15:34
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Roma, fermata banda che gestiva spaccio di droga: 7 arresti

Immagine di copertina

Una banda molto ramificata e dedita allo spaccio di droga a Roma, con base nel quartiere di Prima Porta, che gestiva un volume di affari di migliaia di euro e smerciava diversi chili di cocaina ogni mese.

È questo il quadro che ha portato stamattina all’arresto di 7 persone, mentre altre 17 risultano indagate. Secondo gli inquirenti, il referente principale del gruppo è un cittadino tunisino: attraverso connazionali e altri complici, avrebbe gestito numerose piazze di spaccio.

I suoi complici, a loro volta, si avvalevano di “corrieri” per il trasporto e la consegna della droga ai clienti.

A fine 2016 c’erano già stati alcuni arresti e sequestri di cocaina nella zona di Prima Porta. Da lì è iniziata un’attività investigativa a più ampio raggio  che ha portato gradualmente all’identificazione dei soggetti coinvolti nelle attività di spaccio.

Nel corso dell’indagine è stato possibile riscontrare come gli indagati, per evitare che le forze dell’ordine potessero scoprire le loro attività criminose, adottassero numerosi stratagemmi.

Si avvalevano infatti di persone incensurate per lo spaccio al dettaglio, utilizzavano un linguaggio criptato nel corso delle conversazioni nonché schede telefoniche intestate ad utenti fittizi.

Si organizzavano anche per ostacolare eventuali pedinamenti. Numerosi abitanti provenienti da diversi quartieri di Roma Nord sono risultati i principali acquirenti dello smercio di cocaina.

L’attività illecita del gruppo era organizzata in ogni suo aspetto, con la suddivisione in zone, nelle quali erano individuati dei responsabili che, in caso di azioni di contrasto da parte delle forze dell’ordine, rispondevano personalmente delle perdite di droga al capo del sodalizio criminale.

Durante le indagini i Carabinieri della Compagnia Roma Cassia hanno arrestato in flagranza di reato 3 persone, e segnalato 14 clienti abituali alla Prefettura per uso personale di sostanze stupefacenti.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI