Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 20:44
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Arrestati due presunti scafisti

Immagine di copertina

Il capitano della nave naufragata nel Canale di Sicilia e un membro dell'equipaggio sono stati arrestati. Sono accusati di omicidio colposo plurimo

Due superstiti del naufragio dell’imbarcazione nel Canale di Sicilia, avvenuto nella notte tra il 18 e il 19 aprile, sono stati arrestati.

Si tratta del capitano della nave, tunisino, e di un membro dell’equipaggio, di origine siriana, che erano alla guida del peschereccio ribaltatosi nel Mediterraneo.

Gli uomini, arrivati a Catania tra i superstiti, sono ora accusati di omicidio colposo plurimo, naufragio e favoreggiamento d’immigrazione clandestina.

Secondo quanto dichiarato dai rappresentanti dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr) e dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni, le vittime del naufragio sarebbero almeno 800.

A identificare i due presunti scafisti sono state alcune persone sopravvissute, giunte a Catania a bordo della nave Gregoretti.

Fondamentale è stata la testimonianza di un giovane superstite, proveniente del Bangladesh, che ha riconosciuto i due uomini come responsabili della nave, come riferito dal procuratore di Catania Giovanni Salvi.

Lo stesso migrante aveva rivelato ieri la possibilità che sul barcone ci potessero essere fino a 950 persone, molte delle quali chiuse nella stiva della nave.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI