Covid ultime 24h
casi +10.593
deceduti +541
tamponi +257.034
terapie intensive -49

Antonio Megalizzi, il sindaco di Trento proclama il lutto cittadino

L'Università di Trento ha deciso di esporre le bandiere a mezz'asta in segno di lutto

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 15 Dic. 2018 alle 13:55
0
Immagine di copertina

Il sindaco di Trento ha dichiarato il lutto cittadino per commemorare la morte di Antonio Megalizzi, il giornalista rimasto ucciso nell’attentato ai mercatini di Natale di Strasburgo.

Anche l’Università di Trento si è unita al lutto e da oggi, 15 dicembre 2018, il rettore ha deciso di esporre le bandiere a mezz’asta. Inoltre, a breve sarà anche aperto uno spazio sul sito dell’Ateneo in cui raccogliere i messaggi di cordoglio e i pensieri della comunità accademica e studentesca per Antonio.

Chi era Antonio Megalizzi

Antonio Megalizzi è morto il 14 dicembre 2018  a 28 anni dopo aver lottato tra la vita e la morte. La sera dell’11 dicembre era rimasto coinvolto nell’attentato ai mercatini di Natale a Strasburgo, e la sera del 14 dicembre, dopo essere rimasto in coma per tre giorni, è morto. Le sue condizioni erano apparse gravissime fin da subito.

Il ragazzo, giornalista radiofonico, era stato immediatamente trasportato nel reparto rianimazione dell’ospedale accademico di Hautepierre nella periferia della città francese. I medici avevano fatto sapere che le sue condizioni erano “disperate” e “irreversibili”.

Il proiettile che lo ha raggiunto è andato a conficcarsi nella parte posteriore del cranio tra nuca e spina dorsale e non consentiva l’intervento chirurgico. Era stato lanciato un appello per cercare luminari che potessero operarlo.

Il papà Domenico e la mamma Annamaria, assieme alla sorella Federica e alla fidanzata Luana Moresco, hanno raggiunto Antonio mercoledì in ospedale e sono rimasti al suo fianco con la speranza che si potesse salvare.

“Se potessi fermare il tempo lo farei per te amico mio, perché i tuoi momenti più belli regalassero ancora ai tuoi giorni una gioia sempre viva. Se potessi prendere i tuoi problemi li lancerei nel mare e farei in modo che si sciolgano come il sale”, sono le toccanti parole che un amico ha scritto per Antonio.

Il presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Trentino Alto Adige Mauro Keller ha annunciato che nei prossimi giorni verrà consegnato ai famigliari il tesserino di iscrizione all’Ordine del giovane reporter, il quale nei prossimi mesi avrebbe completato la pratica per l’ingresso nell’elenco dei pubblicisti.

“All’inizio della prossima riunione della Consulta regionale il 20 dicembre a Bolzano, sarà inoltre osservato un minuto di silenzio”, ha detto Keller.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.