Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 08:47
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Alessandro Gassman: “Nicola Zingaretti ha i requisiti giusti. Voglio capire il suo progetto politico per il Pd”

Immagine di copertina

L'attore romano, in un'intervista al settimanale Oggi, si esprime sulla candidatura alle primarie del Partito Democratico del presidente della Regione Lazio

“Sono interessato a capire qual è il progetto di un politico come Nicola Zingaretti. A naso, a pelle, mi pare abbia i requisiti giusti per poterci provare”. A parlare in un’intervista rilasciata al settimanale Oggi è Alessandro Gassmann, che ironizza sulla proposte arrivate dai social su una sua possibile candidatura.

“Io c’ho da fa”, ha detto l’attore romano.

“E poi non basta essere persone oneste per fare politica. Questo è il limite dei 5 Stelle. Bisogna avere studiato. Ci vuole una persona rassicurante e determinata”, ha concluso fecendo il nome di Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio e candidato alla segreteria del Pd.

Zingaretti ha lanciato ufficialmente la sua candidatura per le primarie del Partito Democratico domenica 14 ottobre nel corso dell’evento Piazza Grande.

“Siamo qui perchè l’Italia a bisogno di due cose, tra le molte: ha bisogno di crescere, ha bisogno di sviluppo e di un’immensa, straordinaria iniezione di giustizia”, aveva detto il governatore del Lazio, presentando il suo programma per il rilancio del paese.

Sul palco dell’ex Dogana Vecchia di Roma, nel quartiere San Lorenzo a Roma, era salito anche l’ex presidente del Consiglio Paolo Gentiloni che, sebbene senza un endorsment ufficiale, con la sua presenza a Piazza Grande aveva dato un segnale in vista delle primarie.

“Chi ha vinto ha cominciato a tradire le promesse e sta lasciando alle nuove generazioni un paese più povero e ingiusto. L’opposto di quanto promesso. Molti cominciano a capirlo, a sospettarlo, a vederlo nell’isterismo di chi ha vinto le elezioni. Quello che manca è qualcuno che costruisca un progetto e li mandi presto a casa”, aveva sottolineato Zingaretti.

“Non sarà semplice, ma si può fare e vi prometto che ce la faremo”, aveva aggiunto.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI