La Cina chiede a Trump di non peggiorare la situazione con la Corea del Nord
Condividi su:

La Cina chiede a Trump di non peggiorare la situazione con la Corea del Nord

Perchino è il maggior alleato della Corea del Nord, ma al Consiglio di sicurezza Onu ha votato in favore delle sanzioni economiche a Pyongyang

12 Ago. 2017  
Il presidente cinese Xi Jinping. Credit: Reuters

Il presidente cinese Xi Jinping ha chiesto a Donald Trump di evitare “parole o azioni” che possano accrescere la tensione con la Corea del Nord. Lo riferiscono i media statali cinesi, dopo i continui scambi di provocazioni che negli ultimi giorni sono intercorsi tra Washington e Pyongyang.

Il tentativo di smorzare la tensione da parte di Pechino arriva all’indomani di un tweet in cui il presidente statunitense ha scritto: “Tutte le opzioni militari sono in campo e pronte a rispondere qualora la Corea del Nord dovesse agire incautamente. Spero che Kim Jong Un intraprenda una strada diversa!”.

La Cina è il maggior alleato della Corea del Nord, con la quale intrattiene anche rilevanti scambi commerciali. Ciononostante, lo scorso 4 agosto Pechino ha votato in favore delle sanzioni economiche a Pyongyang per le minacce agli Stati Uniti.

 

La tensione internazionale tra i due paesi è cresciuta dopo che nel mese di luglio Pyongyang ha annunciato di aver testato con successo due missili balistici intercontinentali in grado di colpire il territorio statunitense.

Una dichiarazione della Casa Bianca riporta che Usa e Cina concordano sul fatto che la Corea del Nord debba interrompere le provocazioni e si sono detti favorevoli al disarmo del paese.

La Cina pagherà il prezzo maggiore per le sanzioni Onu imposte alla Corea del Nord

Un video mostra che molti americani non sanno dove si trova la Corea del Nord