Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 16:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Milano

Lombardia, il Natale in zona gialla non salverà i consumi: “Perderemo 1,6 miliardi”

Immagine di copertina
Milano e Lombardia zona gialla, preparativi e pulizie per la riapertura di ristoranti e locali nel centro di Milano. ANSA / PAOLO SALMOIRAGO

I numeri forniti dalle associazioni di categoria fotografano in maniera impietosa il calo di consumi per le Feste: nonostante la riapertura di bar e ristoranti, la perdita complessiva sarà del 24 per cento. In controtendenza l'e-commerce, per i quali i commercianti chiedono la web-tax

Lombardia, Natale in zona gialla con perdita consumi di 1,6 miliardi

Da oggi la Lombardia passa da zona arancione a zona gialla, cambiamento che permette la riapertura di oltre 51.000 tra ristoranti e bar, dopo più di un mese di sosta forzata. Proprio la Lombardia, stando ai dati della Coldiretti, è la prima regione italiana per numero di locali dove si possono consumare cibo e bevande. Al suo interno, Milano comanda la graduatoria superando quota 18.000 esercizi, seguita da Brescia (7.000), Bergamo (5.000) e Varese (quasi 4.000).

I numeri diventano ancora più interessanti allargando lo sguardo a una filiera che nel corso del secondo lockdown è stata particolarmente toccata, con effetti che si sono manifestati anche per le forniture e per le attività delle oltre 1.000 aziende agrituristiche con attività di ristorazione, che ancora si stavano riprendendo dagli effetti della prima ondata.

I dati: calo da 7,8 a 6,2 miliardi

Nemmeno questa riapertura prenatalizia servirà a compensare perdite che, tra ristorazione e accoglienza, arriveranno al 24 per cento, secondo la stima di Confcommercio Lombardia. Un calo dei consumi definito “generalizzato e preoccupante” e che si tradurrà in un calo del 20,6 per cento dei consumi natalizi, pari a circa 1,6 miliardi di euro. Rispetto ai 7,8 miliardi spesi in occasione del Natale 2019, quest’anno si prevede infatti di non superare i 6,2 miliardi.

Il comparto più danneggiato è quello relativo a ristoranti, alberghi, spettacoli, che scenderanno da 5,75 a 4,37 miliardi di euro, pari appunto al -24 per cento. A pesare sul conto negativo dei consumi si aggiunge il crollo della spesa dei turisti: 65 milioni nel 2020, rispetto ai 250 milioni del 2019: -75 per cento.

A pesare è soprattutto il clima di incertezza, che spinge alla cautela anche chi potrebbe spendere: “Basti pensare che la propensione al risparmio è cresciuta vertiginosamente, arrivando ormai al 16,6 per cento rispetto all’8,4 per cento pre-pandemia”, spiega la Confcommercio. In controtendenza l’e-commerce che, in questo periodo di restrizioni, assorbirà almeno un terzo della spesa totale: “Questo evidenzia ancora di più la necessità di una web-tax per i colossi del commercio online in grado di sanare evidenti distorsioni competitive. Il principio è uno: bene la multicanalità distributiva ma stesso mercato, stesse regole per tutti”, concludono i rappresentanti dei commercianti lombardi.

Le notizie su Milano di TPI

Ti potrebbe interessare
Economia / Chiude anche la Timken di Villa Carcina, 106 licenziati
Economia / La settimana corta è un successo ovunque. In Italia invece continuiamo a lavorare di più e (quindi) peggio
Economia / Altro che equità fiscale e sviluppo sostenibile, la riforma del fisco di Draghi non ha coperture
Ti potrebbe interessare
Economia / Chiude anche la Timken di Villa Carcina, 106 licenziati
Economia / La settimana corta è un successo ovunque. In Italia invece continuiamo a lavorare di più e (quindi) peggio
Economia / Altro che equità fiscale e sviluppo sostenibile, la riforma del fisco di Draghi non ha coperture
Economia / "I profitti del vaccino anti-Covid di Moderna finiranno nei paradisi fiscali"
Economia / Ecofin approva il Piano nazionale di ripresa e resilienza dell'Italia
Economia / El Salvador diventa il primo Paese al mondo a legalizzare il Bitcoin
Cronaca / A Venezia, l'accordo sulla tassazione globale e gli scontri tra manifestanti e polizia
Lavoro / Chiude la Gkn di Campi Bisenzio: altri 422 lavoratori lasciati a casa con una e-mail
Ambiente / La ripartenza in rosa ed eco-sostenibile delle sorelle Roncato: “Torniamo a viaggiare rispettando l’ambiente”
Economia / "Governo debole, Stellantis sceglie Termoli per i soldi pubblici. Così Elkann umilia Torino": intervista ad Airaudo (Fiom)