Covid ultime 24h
casi +12.415
deceduti +377
tamponi +211.078
terapie intensive -17

Giulio Gallera a TPI: “Io candidato sindaco di Milano? Penso solo all’emergenza Coronavirus”

L'assessore al Welfare di Regione Lombardia, nonostante la disponibilità espressa in un'intervista a "Repubblica", spiega che sulla sua candidatura a Palazzo Marino "non c'è alcuna ufficializzazione"

Di Lorenzo Zacchetti
Pubblicato il 25 Mar. 2020 alle 09:58 Aggiornato il 25 Mar. 2020 alle 10:19
123

Gallera a TPI: “Io candidato sindaco di Milano? Penso solo al Coronavirus”

Giulio Gallera è sempre più vicino a essere candidato sindaco di Milano nelle elezioni del 2021, anche se l’assessore al Welfare di Regione Lombardia, contattato da TPI, frena: “Non c’è nessuna ufficializzazione. Anzi, io sono concentrato solo ad affrontare l’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus”.

Prima ancora che l’esplosione del Covid-19 travolgesse la Lombardia, facendo quindi di Gallera un personaggio chiave nella gestione della crisi, anche dal punto di vista mediatico, TPI aveva anticipato come l’ipotesi di una sua candidatura a sindaco fosse da tenere in seria considerazione, nonostante il momento non certo facile di Forza Italia.

Due mandati alla guida nell’assessorato che già nella gestione normale è il più importante della Regione rappresentano un asso nella manica davvero prezioso, per l’avvocato che in politica è cresciuto facendo tutta la trafila dal consiglio di zona, fino a Palazzo Lombardia. L’attuale capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale, Fabrizio De Pasquale, ieri è stato più che esplicito. In polemica con il Sindaco Sala e le sue esternazioni sull’Ambrogino d’Oro 2020 ha detto: “Candidiamo Gallera che è veramente operativo e non ha tempo per raccontarci i suoi sogni. La serietà e la competenza sono merce rara in politica”.

Stimolato sul punto nel corso di un’intervista a Repubblica, Gallera ha risposto: “Sono milanese, sono stato 20 anni al Comune, conosco ogni via della mia città e ne sono innamorato. Mi sono sposato qui, ho due figli al liceo, se servirà candidarmi, non mi tirerò indietro”.

La tempistica, come in ogni vicenda della politica, non è certo secondaria. Proprio su questo sono arrivate le critiche di Pierfrancesco Majorino, a sua volta assessore al Welfare del Comune di Milano per otto anni e oggi europarlamentare del PD: “Con gli ospedali sottosopra e i numeri spaventosi di contagi e decessi, buttare tutto in campagna elettorale (un anno prima poi!) è l’ultima cosa che si dovrebbe fare”, scrive su Facebook.

Da qui la necessità di puntualizzare direttamente con Gallera che, come detto, a TPI ha spiegato che la sua candidatura non è ufficiale e che si sta occupando solo dell’emergenza sanitaria. Nel frattempo, però, sulla rete si registrano movimenti di pre-campagna elettorale. Su Facebook è comparsa la pagina “Giulio Gallera Sindaco di Milano”, accompagnata da quella che su Instagram si chiama addirittura “Ultras di Gallera”.

Tuttavia, Alessandro De Chirico (consigliere di Forza Italia in Comune e da tempo vicino all’attuale assessore al Welfare lombardo) spiega che si tratta di iniziative di singoli sostenitori, senza crismi di ufficialità.

123
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.